Cabtutela.it
acipocket.it

Buche profonde diversi centimetri e dislivelli pericolosi soprattutto per chi circola in scooter e in bici. Versano in pessime condizioni le strade baresi: da Palese a Japigia, passando per San Girolamo e Libertà, ci sono crateri ovunque.

Tra le situazioni più problematiche via Napoli, corso Vittorio Veneto, via Brigata Regina (dove sono partiti in questi giorni gli interventi sulla pavimentazione), via Crispi, il lungomare Nazario Sauro. Impraticabile strada San Girolamo dove l’asfalto è completamente dissestato e più passa il tempo più la situazione peggiora.

A spiegare cosa è successo è l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso.

“Il ghiaccio ha un’azione deleteria perchè provoca un effetto a fisarmonica. All’interno delle microfessure si annida l’acqua che si ghiaccia e aumenta il volume, poi si scongela e provoca quindi il deterioramento dell’asfalto. Abbiamo il servizio di manutenzione ordinaria in atto e stiamo intervenendo sulle situazioni più problematiche”. L’amministrazione Decaro sta stanziando ogni anno 5 milioni di euro per il rifacimento delle strade. “Ora è in gara la seconda tornata dei cinque milioni – conclude- e contiamo di fare partire entro il 2017 la gara per la terza tornata. Nei prossimi due anni poi ci saranno altri 10 milioni, come da impegno del sindaco”.

 sottoservizi

Non solo ghiaccio. A distruggere il manto stradale anche i lavori nei sottoservizi. Come ha denunciato ieri un cittadino sulla pagina Facebook del sindaco. “Questi sono alcuni tratti di strada di Poggiofranco, nella zona compresa tra viale Giovanni XXIII e vle Martin Luther King già di solito in pessimo stato, ma in questi giorni ulteriormente devastati da lavori credo per la fibra, che lasciano le stesse strade in condizioni indegne per un paese civile”.

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui