Cabtutela.it
acipocket.it

Il giardino di via Suglia, a Japigia, comincia a prendere forma. Sono state portate a termine tutte le demolizioni, sono stati buttati giù il muro, la strada interna all’area dove sorgerà il parco, gli spogliatoi dei campi originari, tutti i muretti e i manufatti. La prossima settimana cominceranno le operazioni di tracciatura dei viali, che saranno realizzati utilizzando masselli autobloccanti in modo da salvaguardare anche la destinazione naturalistica dell’area che diventerà un bosco urbano.

Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso ha effettuato un sopralluogo: “Abbiamo incontrato i cittadini e con loro abbiamo visitato le aree di cantiere – spiega – ad oggi possiamo confermare che entro il prossimo Natale il parco sarà completato e aperto alla fruizione pubblica. In questi giorni i cittadini hanno visto andar giù muri e recinzioni e, seppur l’area sia ancora oggetto di cantiere, da oggi potranno seguire di persona, giorno dopo giorno, l’andamento dei lavori e sentire già loro questo spazio che presto diventerà un bellissimo parco”.

I lavori interessano un’area verde di circa 18mila metri quadri di parco che ospiterà 225 alberi, oltre 1500 piante, aree gioco e percorsi ciclopedonali, che offriranno a grandi e piccoli la possibilità di avere uno spazio da vivere insieme.

Il parco è costituito da un nucleo a forma di “L” con tre accessi posizionati su diversi lati dell’area, attraversato da un grande camminamento centrale che condurrà a tutte le funzioni previste nel parco. Ci saranno circa 10mila metri di area pedonale, di cui 1.400 di prato, differenti aree gioco per bambini di varie fasce d’età e un campo di calcio a 5 con adiacente gradinata per circa 200 spettatori. Tutta la zona sarà illuminata con oltre 60 lampioni, arredata con 60 panchine per 300 posti a sedere e sorvegliata con dispositivi di videosorveglianza.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui