Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

“La lezione dei Maestri. Conversazioni sul lavoro sociale e educativo”, questo il nome del ciclo di incontri per educatori e operatori del sociale promosso dall’assessorato al Welfare del Comune di Bari. Appuntamento domani, 17 marzo, alle 17.30 per il secondo incontro, in cui Natale Pepe illustrerà il pensiero di Achille Ardigò, uno dei padri della sociologia italiana del secondo dopoguerra. L’incontro sarà ospitato dal Centro di ascolto per famiglie in via Morelli e Silvati, a Torre a Mare. La partecipazione agli incontri è gratuita, previa registrazione sul sito ComunicareIlsociale.it.

Natale Pepe racconta Achille Ardigò

Il relatore, Natale Pepe, è un sociologo della salute, formatore e facilitatore sociale. È dirigente sociologo del Servizio dipendenze patologiche della Azienda sanitaria locale di Matera. Si occupa di lavoro di comunità, di promozione del benessere e della salute, di prevenzione universale delle dipendenze.

Achille Ardigò, è stato uno dei padri della sociologia italiana del secondo dopoguerra. A lui si deve la nascita della sociologia della salute Italia. Partigiano, dal primo settembre 1944 fino alla Liberazione, militò nella VI Brigata “Matteotti” col compito di staffetta. Molto vicino a Giuseppe Dossetti, negli anni Sessanta fu tra i fondatori della Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Bologna, della quale fu professore ordinario e preside. Ardigò ha presieduto anche l’Associazione Italiana di Sociologia ed è stato commissario dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

I prossimi incontri

· 28 aprile – Andrea Mori racconta Gianni Rodari
· 12 maggio – Felice di Lernia racconta Francesco Remotti
· 9 giugno – Antonio Nappi racconta Socrate
· 7 luglio – Armida Salvati racconta Franco Cassano
· 29 settembre -Sergio Bisciglia racconta Rocco Mazzarone
· 6 ottobre – Gianluca Sciannameo racconta Cecilia Mangini
· 10 novembre – Patrizia Marzo racconta Ernesto De Martino


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui