MERCOLEDì, 21 FEBBRAIO 2024
71,135 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
71,135 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, accusato di aver ucciso e dato fuoco alla sua amante nel centro estetico: la Procura chiede 28 anni di carcere

Pubblicato da: Vincenzo Damiani | Lun, 29 Maggio 2017 - 15:33
Bruna Bovino

Ventotto anni di carcere, è quanto ha chiesto oggi la Procura di Bari per il 27enne Antonio Colamonico, accusato dell’omicidio dell’estetista italo-brasiliana Bruna Bovino. La ragazza fu uccisa il 12 dicembre del 2013 nel suo centro estetico di Mola di Bari, qualcuno prima la ferì a volto e collo con un paio di forbici, poi diede fuoco all’intera struttura. Il corpo della giovane donna fu trovato carbonizzato dai carabinieri.

L’imputato si è sempre difeso dicendo di non essere stato lui ad ammazzarla, durante il processo che si sta celebrando in Corte di Assise a Bari ha sostenuto di aver amato la donna e di non aver mai avuto nessun motivo per ucciderla. Invece, secondo la Procura, pm Antonino Lupo, l’uomo – sposato – aveva deciso di assassinarla dopo l’ennesimo litigio.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Topolino si “sindacalizza”, mobilitazione in corso...

C'è aria di mobilitazione a Disneyland, il parco di divertimento di...
- 20 Febbraio 2024

Incidente stradale nel Nord Barese, un...

È di un morto e quattro feriti il bilancio provvisorio di...
- 20 Febbraio 2024

Puglia, infortuni sul lavoro: domani sciopero...

Due ore di sciopero a fine turno, domani mercoledì 21 febbraio,...
- 20 Febbraio 2024

Milleproroghe, ok alla fiducia: soddisfazione Confagricoltura...

Via libera al disegno di legge di conversione del decreto legge...
- 20 Febbraio 2024