La differenza è il secondo album della cantautrice genovese Chiara Ragnini, ed esce a sei anni di distanza dall’esordio Il giardino di rose (2011). E se il primo disco si era segnalato per il delicato folk-pop, questo nuovo lavoro ci porta verso sonorità differenti, appunto, svoltando verso un pop mescolato all’elettronica. La stessa Chiara Ragnini ci tiene a sottolineare “la differenza” rispetto all’album precedente: “Da allora sono cambiate tante cose – racconta la cantautrice – ed io per prima: sono cresciuta, ho imparato a raccontarmi senza filtri e senza paura, con una ricerca attenta a contenuti che rispecchiassero realmente la mia persona e il mio carattere.” L’album esce col singolo Un colpo di pistola e ha visto la supervisione di Giovanni Nebbia, e la collaborazione del bassista Max Matis e del beatmaker Roggy Luciano.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza 5

Un colpo di pistola tratta di un tema molto delicato

Si, la canzone scelta come singolo di lancio del disco racconta di un rapporto di coppia corrotto, soffocante: il tema è delicatissimo e ho cercato di trattarlo nella maniera migliore possibile. La canzone nasce dai tanti racconti di amiche che negli anni hanno affrontato situazioni difficoltose, soprattutto dal punto di vista psicologico: ogni brano affonda le sue radici nella quoditianitá, nelle le storie di persone a me vicine, nelle notizie dei media che ci scorrono addosso ogni giorno, nelle pagine dei libri che leggo e nelle immagini dei film che mi coinvolgono. La violenza non è sempre e solo fisica ma spesso e volentieri psicologica: bisogna sempre trovare il coraggio di denunciare il proprio malessere, senza paura.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza

La differenza è anche nel suonare musica nuova e diversa?

Certamente: ero da tempo alla ricerca di sonorità che mi appartenessero davvero e che fossero rappresentative della mia crescita, sia personale che artistica. Ho rispolverato ascolti che mi avevano accompagnata per tanto tempo e tirato fuori quella grinta che, per tanti motivi, si era assopita. Le atmosfere folk de Il Giardino di Rose si sono evolute naturalmente in un pop più diretto ed immediato, più aggressivo come sono maggiormente aggressiva io stessa, oggi. Il bisogno di abbandonare l’immagine della cantautrice edulcorata è divenuto inevitabile e saziato dalla voglia di groove, ritmo ed un sound fresco e fruibile. Cosí sono nati gli arrangiamenti de La Differenza.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza 4

Perché Chiara Ragnini sente questo nuovo disco come più maturo?

Perché sono più matura io, artisticamente e come donna: a 34 anni sono riuscita a trovare la consapevolezza che per tanto tempo mi è mancata e che ha finalmente delineato una volta per tutte la mia identità musicale. Il percorso artistico non è sempre liscio e scontato: ci ho messo tanto per comprendere quale fosse il vestito adatto da indossare e con cui colorare queste canzoni, scritte con maggiore cognizione di causa e maturità. Credo di aver finalmente trovato il coraggio di mostrarmi per quella che sono, raccontandomi attraverso la musica e le parole: una persona determinata e decisa, con le idee molto chiare sulla propria direzione , da in-seguire con le unghie e con i denti.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza 3

In quali modi il crowdfunding può essere un modo di essere indipendenti, per un musicista?

L’esperienza con Musicraiser (la piattaforma a cui mi sono affidata per il crowdfunding) è stata molto impegnativa ma altrettanto gratificante, soprattutto dal punto di vista umano: viviamo, oggi, in un mondo dove le relazioni interpersonali sono spesso filtrate dai mezzi telematici di comunicazione e dalla tecnologia. Come software engineer ho a che fare quotidianamente con gli strumenti messi a disposizione del web ed ogni volta che ho l’occasione di interagire personalmente con chi mi ascolta e mi segue, soprattutto da tempo, tiro un sospiro di sollievo. L’aspetto umano è fondamentale e con questa avventura ho cercato di curarlo nei minimi dettagli, tutti i giorni, facendo sentire davvero le persone coinvolte partecipi di questo ambizioso progetto.
Credo, però, che il crowdfunding non sia per tutti: servono esperienza nell’utilizzo del web e dei social network, nell’ambito della comunicazione e, sopratutto, costanza e determinazione. Ho avuto la fortuna di partire da una fanbase giá solida, costruita negli anni con tanta gavetta, sudore ed impegno: questo ha senza dubbio contribuito al successo, inatteso e oltre ogni aspettativa, della campagna.
Ho scelto, infine, la strada della produzione dal basso perché credo fermamente nell’indipendenza musicale: lavoro con una piccola ma forte squadra ormai da cinque anni e il nostro obbiettivo era continuare a portare avanti il progetto in autonomia. Possiamo dire di esserci riusciti, con grande soddisfazione.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza 2

Cosa è l’amore per Chiara Ragnini?

L’amore è rispetto, fiducia, sacrificio, dolore, rinuncia, condivisione, sorrisi, lacrime. L’amore è starsi accanto, sempre, tenersi stretti nei momenti di gioia e in quelli più bui. È specchiarsi l’uno nell’altro, scoprendo le proprie affinità nell’essere differenti e complementari. Questo è un periodo bellissimo della mia vita: dopo la pubblicazione del disco è nato mio figlio e le emozioni provate in queste settimane sono indescrivibili. Tante nuove canzoni stanno nascendo grazie a lui e farò il possibile affinché la musica diventi la sua compagna di vita come lo è per me.

chiara-ragnini-quando-grinta-e-maturita-fanno-la-differenza 1

aqpfacile.it
progettoimmobiliaresrl.com
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here