Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

C’è sempre una prima volta. Spesso anche una seconda e allora vuol dire che la prima è andata bene e ha lasciato ricordi piacevoli. Anche per questo, lunedì 26 e martedì 27 giugno torna allo Stadio del Nuoto di Bari il Trofeo Payton, organizzato dall’omonimo sodalizio del capoluogo di regione.

Dopo aver festeggiato nel 2016 i quarant’anni di attività sportiva, la Payton ha deciso di ripetere la bella esperienza del meeting dello scorso anno in collaborazione con la Waterpolo Bari: quarantaquattro le società iscritte, provenienti dalla Puglia ma anche dal resto del Mezzogiorno, da Basilicata, Molise, Campania e Sicilia, per un totale di 635 atleti che dal pomeriggio del 26 giugno e per tutta la giornata del 27 giugno si daranno battaglia in acqua, provando i nuovissimi blocchi “start track” installati nella vasca olimpionica scoperta.

Per i giovani atleti pugliesi sarà un test importante in vista della chiusura della stagione agonistica, che prevede prima i campionati regionali di categoria e assoluti e poi ad agosto l’appuntamento al Foro Italico con i campionati italiani.

E per ogni meeting che si rispetti ci sono anche le stelle in acqua: hanno accettato l’invito della dirigenza biancoverde a partecipare alla seconda edizione, la farfalla di Bisceglie Elena Di Liddo e il dorsista salentino Michele Malerba, due giovanissimi ma grandi nuotatori pugliesi in forza al Circolo Canottieri Aniene. Con loro il velocista Giovanni Izzo da Bologna, atleta dell’Imola Nuoto.

“Nuotare per noi è ragione di vita – spiega il presidente della Payton Bari Alfonso Rossi – ed essendo una cosa bellissima non ha senso tenerla per sé stessi. Le cose belle vanno condivise, e con tutti gli atleti che parteciperanno alla seconda edizione del Trofeo Payton, dal più piccolo al più grande, abbiamo in comune la voglia di non fermarci mai e di migliorarci ogni giorno. In acqua e fuori”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui