Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

Comincerà questa sera nel quartiere San Pio “Periferie animate”, il primo festival del cinema d’animazione, un’esperienza innovativa tra cinema e sociale, organizzato da Sinapsi Produzioni Partecipate con il patrocinio del Comune di Bari e il sostegno della Siae nell’ambito del bando Periferie Urbane 2016.

All’inaugurazione della rassegna, in programma alle ore 17 nella palestra annessa alla vecchia scuola media di San Pio di recente riqualificata dall’associazione “Ragazzi San Pio” attraverso il cantiere-scuola organizzato dal Comune di Bari, Formedil, Confindustria e ANCE Bari-BAT, interverrà il sindaco Antonio Decaro,

Nel dettaglio tutti gli appuntamenti gratuiti del festival “Periferie Animate”:

13 ottobre

  • ore 17: start attività, laboratori di cinema d’animazione, laboratorio di video giornalismo, visite guidate al Piccolo Museo Didattico del Cinema, My desk
  • ore 18: inaugurazione “Fermo Immagine”, mostra di animatori contemporanei italiani
  • ore 18.30-19.30: spazio agli autori con focus sugli autori under 35 vincitori della call per artisti
  • ore 19.30: selezione di cortometraggi d’animazione internazionali per bambini e famiglie a cura di Immaginaria Film Fest
  • ore 21: proiezione film “Bozzetto non troppo “ di Marco Bonfanti, un documentario presentato alla 73° edizione del Festival di Venezia ed è proiettato per la prima volta a Bari. Bruno Bozzetto è un maestro del cinema d’animazione italiano, il creatore del Signor Rossi, il personaggio che rappresenta il modo di essere “italiano”, con i suoi pregi e i suoi difetti.

14 ottobre

  • ore 17: start attività, laboratori di cinema d’animazione, laboratorio di video giornalismo, visite guidate al Piccolo Museo Didattico del Cinema, My desk, Installazione grafica con la tecnica dello stencil
  • ore 17.30: presentazione libro “Conversazioni Animate”: conversazione con l’autrice Maria Pia Santillo
  • ore 18.30 – 19.30: spazio agli autori: focus sugli autori under 35 vincitori della call per artisti
  • ore 19.30: proiezione di “Iqbal Bambini senza paura”, di Michel Fuzellier e Babak Payami. Il film è liberamente ispirato al bestseller “Storia di Iqbal”, di Francesco D’Adamo, che a sua volta romanza la vita di Iqbal Masih, bambino divenuto simbolo della lotta contro il lavoro minorile. Il lungometraggio racconta la storia di un bambino coraggioso e intelligente che insieme al suo gruppo di amici riesce a trovare la libertà.

A San Pio il plesso della scuola elementare dell’istituto comprensivo Aristide Gabelli è intitolato proprio a questo bambino. Non è facile essere scuola di periferia, ma raccontare attraverso il cinema la storia di questo bambino, può aiutare a riflettere sulle difficoltà e trovare nuove soluzioni.

15 ottobre

  • ore 17: start attività, laboratori di cinema d’animazione, laboratorio di video giornalismo, visite guidate al Piccolo Museo Didattico del Cinema, My desk, Installazione grafica con la tecnica dello stencil
  • ore 17: la sottile linea tra animazione e videomapping. Incontro con Leandro Summo
  • ore 18: festa finale, presentazione dei cortometraggi realizzati durante i giorni del festival con i bambini delle scuole del quartiere assieme ai 6 autori under 35 vincitori della call per artisti
  • ore 20: selezione di cortometraggi d’animazione internazionali a cura della Guarimba International Film Festival.

La Lapis e Film si occuperà del laboratorio permanente di educazione alla bellezza (iscrizione gratuita via mail a periferieanimate@gmail.com) mentre Città dei Bimbi darà vita a un laboratorio di video-giornalismo (iscrizione gratuita qui http://www.barideibimbi.it/giornalista-un-giorno-laboratorio-gratuito-ragazzi-10-13-anni/) per raccontare in maniera innovativa il tema dell’incontro con l’altro.

Ulteriori informazioni su

Facebook https://www.facebook.com/periferieanimate /

Twitter https://twitter.com/PerifAnimate

Instagram https://www.instagram.com/periferieanimate/.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui