LUNEDì, 22 APRILE 2024
72,666 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
72,666 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari, consegnata la cittadinanza onoraria a Pinocchio. Signorile: “Un gioco”

Pubblicato da: redazione | Mar, 5 Dicembre 2017 - 17:00

Questa mattina nella sala giunta di Palazzo di Città, alla presenza del sindaco Antonio Decaro e del presidente della commissione Culture Giuseppe Cascella, l’attore e regista Vito Signorile ha conferito, su delega speciale del sindaco, la cittadinanza onoraria della città di Bari a Pinocchio, il celebre burattino nato dalla fantasia di Carlo Collodi.

Dopo il Piccolo Principe, anche Pinocchio parlerà in barese. Il classico della letteratura italiana per bambini rivivrà nelle parole tradotte nel nostro dialetto da Signorile, riconosciuto cultore della baresità. Le finalità della iniziativa sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa dallo stesso Signorile.

“Ringrazio sinceramente il sindaco e il presidente Cascella – ha sottolineato Vito Signorile – perché hanno dedicato parte del proprio tempo e impegno ad un’iniziativa che, in definitiva, è anzitutto un gioco. La cittadinanza attribuita a Pinocchio va oltre la semplice traduzione della sua favola in dialetto barese perché io, come attore, intendevo rendere “barese” questo personaggio, trasformando le vicende, i luoghi e le situazioni vissute in Toscana in un patrimonio barese. Mentre lavoravo a questo progetto, ho maturato la convinzione che questo fantastico personaggio, simbolo della menzogna, in fondo non chiede altro che di diventare un bambino come gli altri. E il pensiero in questo caso va al grande senso di accoglienza di San Nicola e del popolo barese nella sua generosità”.

“Con immenso piacere – ha affermato il sindaco Decaro – ho autorizzato Vito Signorile a consegnare questa onorificenza a Pinocchio, e sono contento che accada in questo giorno particolare, perché poco fa abbiamo presentato il calendario delle iniziative natalizie promosse dall’amministrazione comunale, interamente dedicato ai bambini della nostra città. La nostra attenzione nei confronti dei più piccoli si concretizza in iniziative quali il Villaggio di Babbo Natale, dove si potranno consegnare le letterine a lui indirizzate, o il Bari Social Christmas, uno spazio in piazza del Ferrarese dove tutti i giorni, fino all’Epifania, i bambini e le bambine saranno coinvolti in laboratori, attività ludiche e potranno assistere a film e spettacoli. Pinocchio, a mio parere, rappresenta il più importante romanzo di tutti i tempi dedicato ai bambini: il naso che si allunga, Geppetto, Mangiafuoco, il Grillo parlante, la Fatina sono personaggi e simboli senza tempo, entrati a pieno titolo nell’immaginario collettivo”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Il Bari 2023/24: una squadra “forte”...

La gara contro il Pisa, avrebbe dovuto rappresentare la partita della...
- 22 Aprile 2024

Bari, addio al proprietario del ristorante...

Giornata di lutto nel mondo della ristorazione barese per la morte...
- 22 Aprile 2024

Disabilità: l’importanza dei montascale per garantire...

Nell'affrontare la vita quotidiana, le persone con disabilità si trovano spesso...
- 22 Aprile 2024

Il Festival della Valle d’Itria festeggia...

Si aprirà con la 'Norma' di Vincenzo Bellini, che nel 1977...
- 22 Aprile 2024