Messina, trasportavano droga sui pullman dalla Puglia alla Sicilia: nove arresti, comandava una donna

L'operazione è stata avviata a seguito del sequestro di 5 chili di hashish e di 50 grammi di cocaina da parte delle Fiamme gialle di Messina. Stimato in mezzo milione di euro il giro d'affari. In manette tre fratelli, sei persone ai domiciliari

(Credits Ansa)

La Guardia di finanza di Messina ha arrestato 3 persone e poste altre 6 agli arresti domiciliari in applicazione di un’ordinanza del Gip Daniela Urbani su una presunta organizzazione che gestiva un vasto traffico hashish e cocaina tra l’Albania, la Puglia e Messina. L’operazione è stata avviata a seguito del sequestro di 5 chili di hashish e di 50 grammi di cocaina da parte delle Fiamme gialle di Messina. Le attività investigative, coordinate dalla Procura di Messina, hanno ricostruito i viaggi compiuti per comprare la droga e individuato il gruppo del messinese che era guidato da tre fratelli: una donna, che ne era il vertice, e due uomini. Il gruppo pianificava con i fornitori pugliesi e albanesi i viaggi grazie all’ausilio di fedeli corrieri, che sfruttavano il servizio navetta (da qui il nome dell’operazione, denominata Shuttle) dei pullman di linea fra la Puglia alla Sicilia, per trasportare droga dal capoluogo pugliese a Messina. Il giro d’affari è stimato in circa mezzo milione di euro.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here