Cabtutela.it
acipocket.it

Venerdì 9 marzo, a Villa Massimi Losacco per il Soul Club, progetto dedicato al club e alla musica Black nelle sue varie sfaccettature, con un occhio particolare al Soul, funk, jazz, disco e un certo tipo di house music, sarà proposta “Soula”, una speciale performance live di Serena Brancale, cantante pugliese dalle singolari qualità canore che la rendono una delle voci più talentuose della scena musicale italiana, insieme a Pasquale Strizzi.

Eclettica, virtuosa, vulcanica, questa cantante si è avvicinata dapprima al violino e ad altri ambiti artistici per poi scoprire in età adolescenziale la sua passione per il canto. Si è subito, avvicinata allo studio del canto jazzistico e si è poi iscritta al conservatorio. Dopo aver girato l’Italia con il suo quintetto, dando prova delle sue qualità canore, nel 2015 ha avuto la possibilità di esibirsi sul palco dell’Ariston per il “Festival di Sanremo”, con il brano “Galleggiare”. Grazie a questa performance ha conquistato il pubblico più sofisticato e ha incassato numerosi complimenti da importanti “Big”.

“Ho incominciato con il violino – ha affermato la Brancale – e non come cantante. Mi sono poi avvicinata all’arte recitata, alla dizione e al disegno. Successivamente ho iniziato a studiare canto all’età di sedici anni. È stata una passione che si è maturata negli anni. L’apparizione a Sanremo è stata fantastica, emozionante e indescrivibile. È stato per me un nuovo punto di partenza”.

Dotata di una voce versatile, la sua creatività attraversa soul, pop, funk, jazz e r’n’b senza mai dimenticare i moderni suoni dell’elettronica. In “Soula”, con la feautiring di Pasquale Strizzi, la Brancale è cantante ma anche pianista e percussionista. Durante il live esprime il suo talento suonando tastiere e pad elettronici e concedendo al pubblico degli indimenticabili momenti in “solo”, dal carattere intimo e confidenziale ma allo stesso tempo ancora più creativo e scatenato.

La performance della talentuosa artista sarà anticipata da una cena buffet, a cura dello chef Tatiana Guglielmi, originaria di Polignano, che cura la parte ristorativa del progetto Soul Club pensato per gli amanti della buona musica e buon cibo.

Al termine dell’esibizione live, si continuerà con una ricca proposta musicale, nelle due piste da ballo ricavate all’interno della villa Massimi Losacco, antica costruzione datata 1890. Tra gli altri in consolle ci sarà il dj Innocent Soul.

Questo artista, all’anagrafe Vittorio Rinaldi è originario di Bari ed è un producer che, a seguito delle sue esperienze a Barcellona, dove è stato resident di importanti club per due anni e a Berlino dove ha avuto modo di esibirsi in importanti party, è entrato in contatto con l’etichetta “Toy tonics” per la quale ha prodotto l’EP “High cuts”, in collaborazione con Black Loops. Questo lavoro discografico è stato un successo: sold out dopo due settimane e primo nelle classifiche dei principali negozi di dischi. A seguito di questo risultato ha dato vita, insieme ad altri colleghi di Chicago, ad una nuova label totalmente in vinile, che prederà il via da fine marzo.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui