Cabtutela.it
acipocket.it

La scuola ideale? Nasce a Bari. E’ stata la classe 3E dell’istituto comprensivo “Eleonora Duse” del quartiere San Girolamo di Bari a trionfare nella finale nazionale di Roma del concorso ‘Macroscuola’, promosso dal Gruppo Giovani dell’ANCE e rivolto a tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado d’Italia, invitate a progettare la propria ‘scuola ideale’.

A valle di una selezione che aveva coinvolto oltre 3.000 studenti di 160 classi di tutta Italia, nella finale di Roma gareggiavano i 20 migliori progetti di altrettante scuole di dieci regioni italiane, tra cui quelli della ‘3E’ della “Eleonora Duse” e della ‘3H’ dell’Istituto Comprensivo “N. Zingarelli”, sempre di Bari. La giuria, composta dal presidente dell’ANCE Gabriele Buia e da rappresentanti della Fondazione Agnelli e dei Consigli nazionali di Ingegneri e Geometri, ha designato il progetto barese come vincitore dell’edizione 2018 di ‘Macroscuola’, premiando la ‘3E’ con una fornitura di tutti gli arredi dell’intera classe dotati dei più innovativi standard tecnologici .

Alle loro spalle le classi della scuola “Vivaldi-Casier” di Dosson, in provincia di Treviso, e della scuola “Belgioioso” in provincia di Pavia.

“È la dimostrazione che i nostri ragazzi sono visionari e allo stesso tempo concreti – ha dichiarato il presidente del Gruppo Giovani Ance Puglia Luigi De Santis – in grado di immaginare edifici scolastici all’avanguardia e rispondenti alle nuove esigenze di apprendimento. L’auspicio è che nelle prossime edizioni vi sia una maggiore partecipazione da parte delle scuole pugliesi e che quanto si realizzerà a livello di edilizia scolastica nei nostri territori possa recepire alcune idee di questi ragazzi che vedono nella scuola un luogo dove socializzare, sviluppare idee e maturare”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui