Cabtutela.it
acipocket.it

L’esperienza di “Una notte al Museo” è quella di un indagine preliminare per un crimine consumato all’interno del Museo Civico di Bari. Muniti di smartphone e di connessione internet il visitatore passeggia e si perde tra i piani e le collezioni custodite all’interno del Palazzo in strada Sagges a Bari.

I ragazzi di Tou.Play hanno creato una storia avvincente e coinvolgente che ha l’obiettivo di fungere da guida tra le opere ed i reperti conservati con cura dal Consorzio Idria e dall’associazione Arta.

La storia è contemporanea, e comincia cosi:

“È successo qualcosa di strano durante l’orario di chiusura del Museo Civico e Paola Di Marzo, Custode del Museo, ti chiede aiuto.
Avanti con l’indagine Detective del Mistero!
Dovrai scovare tutti gli indizi che si nascondono tra le stanze e le collezioni del Museo Civico per scoprire chi si cela alle spalle del delitto.
Sono stati fatti i nomi di alcuni personaggi sospetti e dovrai essere in grado di riconoscere il colpevole tra gli indiziati.
Gli estratti del dossier saranno condivisi con te, detective.
Sta attento a non far trapelare nulla!
Le informazioni sono riservate ed estremamente confidenziali!
Al termine dell’indagine dovrai esporti e smascherare uno degli indiziati.
Se avrai fatto le giuste valutazioni, sapremo come ricompensarti.”

Apertura straordinaria fino a mezzanotte. In palio, per la squadra più attenta e più veloce, un aperitivo in uno dei locali della Città Vecchia di Bari.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui