Il primo obiettivo è raggiunto: il Bari si è iscritto al campionato di serie D. Il secondo è più che altro un sogno, ovvero essere ammessi alla serie C. Formalizzata la partecipazione al massimo campionato dilettantistico, il club biancorosso non smette di inseguire il primo salto di categoria, extra campo. Oggi il sindaco di Bari, Antonio Decaro, a Roma per impegni con l’Anci, potrebbe incontrare il commissario straordinario della Figc per valutare un provvedimento straordinario, legato alla mancata iscrizione di numerosi club in C. Intanto ancora oggi non è chiaro il numero delle squadre che prenderanno parte al campionato in cui ci sono ancora quattro posti vacanti. E il consiglio direttivo di serie C ha posticipato la composizione dei gironi e i sorteggi dei calendari per la stagione 2018-19.

Intanto, contestualmente alla consegna delle chiavi del San Nicola da parte dell’ex patron Cosmo Giancaspro, il Comune ha effettuato una ricognizione nella struttura. “Era importante vedere subito, motivo di maggiore ansia nostra, – le condizioni del manto erboso – spiega Pietro Petruzzelli assessore comunale allo Sport – anche perché nel giro di una settimana le infrastrutture difficilmente potevano essere deperite. Nel girone di settimana le infrastrutture non sono certo cambiate. Abbiamo trovato l’erba alta e quindi va tagliata e vanno verificati eventuali avvallamenti, ma i dipendenti della vecchia società sono stati coscienziosi nell’innaffiare il manto erboso. Non c’erano zone particolarmente secche che non avevano preso acqua”.

Sopralluogo positivo sia negli spogliatoi, sia nella sala della videosorveglianza. Nei prossimi giorni ci sarà un’azione congiunta fra referenti del Comune e della vecchia società per inventariare tutti i beni della società Fc Bari, nonché la documentazione amministrativa. Purtroppo il progetto di ammodernamento dello Stadio San Nicola ai leggi della legge sugli stati, si è interrotto con l’addio della Fc Bari. Il Comune valuterà a breve la somma da stanziare per la manutenzione straordinaria, mentre per quella ordinaria toccherà a De Laurentiis.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here