Inaugurate da qualche giorno, ma forse non proprio nuove di zecca. Le giostrine del nuovo giardino di Sant’Anna, a Bari, sono finite sotto la lente d’ingrandimento di due esponenti baresi del M5S, Sabino Mangano (portavoce al Comune di Bari) e Italo Carelli (portavoce al Municipio 1). A preoccupare sono alcuni punti “già” arrugginiti, che potrebbero causare ferite e infezioni ai piccoli fruitori delle strutture.

L\'articolo continua sotto alla pubblicità Storia d'Italia

“Quando si è pubblici amministratori non sono ammessi errori di questo tipo: una volta rimosso il reticolato del cantiere dall’area delle giostrine, queste risultano accessibili e fruibili. Tant’è che questo pomeriggio erano presenti anche dei bimbi, insieme alle loro mamme” dichiara Sabino Mangano.

“Evidenti segni di ruggine proprio dove i bimbi più piccoli giocando con i tabelloni infilano le dita o le mani, rappresentano un reale pericolo per la loro incolumità perché potrebbero tagliarsi e nel peggiore dei casi andare in contro ad infezioni più gravi.” aggiunge Italo Carelli portavoce M5S del Municipio 1 che continua “Un vero peccato, l’occasione persa di consegnare dei lavori eseguiti a regola d’arte cosi come ci si aspetta soprattutto nelle forniture di arredi urbani destinati ai più piccoli, ma ormai questa amministrazione passerà alla storia per le tante opere incompiute”. I due portavoce chiederanno alla Ripartizione Lavori Pubblici del Comune di Bari un intervento urgente e risolutivo.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here