Dopo il grande successo di pubblico delle prime tre giornate di attività, il Villaggio di San Nicola in Fiera riapre al pubblico dal 15 al 20 dicembre. (Fiera del Levante ingresso Italo-Orientale – orari di apertura dalle 9.30 alle 14.00 e dalle 17.00 alle 21.00 – accesso libero e parcheggio gratuiti)

Il Villaggio, organizzato da Nuova Fiera del Levante ha già visto la partecipazione di migliaia di visitatori coinvolti dall’atmosfera di gioco ed interattività. I 5000 mq coperti che la Nuova Fiera del Levante ha messo a disposizione delle associazioni che hanno aderito finora all’iniziativa, sono infatti totalmente dedicati alle singole attività che non hanno scopo di lucro, e gestite in autonomia.

Si riparte sabato 15 dicembre con il meetup degli Youtuber The Frenchmole, continuando il 16 dicembre con il Coro Gospel Just a Little Soul Chorus e con Cucina Mancina per i più piccoli, il 17 e 18 dicembre si continua con La Grande Festa di Principesse e Supereroi, e l’esibizione del Circo de Il Favoloso Mondo,  il 19 dicembre ci sarà poi la presentazione animata del libro di Elena Leone “Punzogino il clown e Polento”, e concludere infine con il concerto de Le Stelle di Hokuto che faranno cantare a squarciagola, ai piccoli e (soprattutto) agli adulti, le più famose sigle dei cartoni animati.

Ovviamente non mancherà la partecipazione di San Nicola (il più fotografato di tutti), dei figuranti del Corteo Storico che gireranno per le strade del Villaggio, degli sbandieratori, dei timpanisti e dei marinai. Moltissimi i laboratori: dalla costruzione di oggetti artigianali e di addobbi natalizi, alla realizzazione di icone e opere in argilla e digitopittura. E poi tante le danze del mondo ed una Tombola con premi a sorpresa. Il programma degli eventi è disponibile su www.fieradellevante.it.

Il cibo continuerà ad essere il grande protagonista di tutte le relazioni che si costruiranno nel quartiere fieristico tra scintillanti luci di Natale, musiche meravigliose e profumi invitanti. Ad esempio, sabato 15 si degusteranno dolci tipici della tradizione rumena, albanese e barese legata a San Nicola, domenica 16 invece si mangerà ivoriano e albanese per tutta la mattinata, mentre lunedì 17 ci saranno i prodotti tipici di Orsara di Puglia in cui San Nicola si venera fortemente.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here