Maxi lavoro della polizia ferroviaria nelle stazioni di Bari e di tutta la Puglia. Durante il ponte pasquale sono state sottoposte a controllo 3250 persone, tra cui 550 con a carico precedenti penali.

Arrestato nella stazione di Bari Centrale uno straniero, in quanto era ricercato. A suo carico pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pescara perché condannato a 3 anni di reclusione per una rapina commessa a Pescara nel 2015.

Sventato, invece, dalla Polizia Ferroviaria di Foggia, impegnata nel pattugliamento lungo linea, il furto di un generatore di corrente, di proprietà di una ditta appaltatrice di lavori  per conto di R.F.I. sulla tratta ferroviaria Cervaro-Bovino, della nuova linea Foggia-Roma. Recuperata anche una pala meccanica, risultata rubata, che doveva servire ai malfattori per trasportare il generatore.

Infine, soccorsa dagli agenti del Reparto Operativo una cinquantenne, senza fissa dimora, colta da malore nella stazione di Bari Centrale per abuso di sostanze alcoliche. La stessa, oltre ad essere stata ricoverata, è stata segnalata ai servizi sociali e Asl per un programma di recupero, al fine di evitare la reiterazione di situazioni pregiudizievoli.

A Barletta invece i poliziotti hanno fermato  un uomo, di nazionalità irachena ed irregolare sul territorio nazionale, che stava minacciando l’addetto alla biglietteria della stazione. L’uomo, successivamente identificato per  il 39enne Zoro Toni Khalil, con precedenti di polizia a suo carico, pretendeva a titolo gratuito un biglietto ferroviario per raggiungere la città Bolzano. All’arrivo degli agenti il cittadino iracheno si è scagliato contro di loro colpendoli con calci e pugni; al fine di fermare la sua azione, i poliziotti hanno utilizzato lo spray urticante in dotazione alla Polizia di Stato. L’uomo è stato arrestato e condotto presso il carcere di Trani.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here