L’ex biblioteca del rione Carrassi, un tempo situata all’interno della Chiesa Russa, è ancora chiusa. Domani la lista Baricittàaperta ha organizzato alle 10 in via Cagnazzi un flash mob, proprio per denunciare la mancata attivazione della nuova sede.

Parliamo di un fondo di seimila libri già schedati e di altri duemila libri che dovevano essere informatizzati e di 1200 cittadini/e iscritti che dal 2006 al 2011 hanno fruito non solo dei libri ma anche delle iniziative culturali ad essa connessa.

Per ripristinare gli ambienti destinati alla biblioteca in via Cagnazzi sono stati stanziati 220mila euro, i libri sono stati spostati dopo essere stati per tanti anni in un deposito della Scuola Media Santomauro, ci sono anche diversi strumenti musicali: chitarre tastiere, batterie, persino un pianoforte verticale. “Purtroppo – spiegano dalla lista Baricittàaperta, con il suo candidato sindaco Sabino De Razza –  però ai bambini e alle bambine e ai cittadini tutti non è possibile fruire di questo bene pubblico perché nonostante i 90 mila euro messi a disposizione dal Comune di Bari per la gestione triennale della Biblioteca, il bando per l’assegnazione della gestione non è stato ancora pubblicato. Doveva partire i primi mesi del 2018 ma siamo a maggio 2019 e ancora non è successo nulla, nel frattempo i libri sono incarcerati e impolverati sugli scaffali, gli strumenti si logorano senza poter essere utilizzati”.

(foto repertorio)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here