“Esistono tanti modi per mantenere vivo il ricordo di una persona cara. Noi abbiamo scelto la Race for the cure. Anche quest’anno la nostra corsa sarà speciale perché speciale era Lia Totaro, splendida mamma della nostra community”. Lo scrive Benedetta Maffia, fondatrice del gruppo “Mamme e future mamme di Bari – Come nasce una mamma” che ad oggi accoglie più di 8mila donne su Facebook. Ad un anno dalla scomparsa di Lia Totaro, anche lei componente del gruppo, stroncata da un tumore, le mamme baresi hanno deciso di ricordarla nuovamente scendendo in strada, correndo per la Race for the cure.
“Lei sarà il nostro capitano. Un capitano simbolo per tutte le mamme. Un capitano speciale.  Un capitano che ha lottato. Un capitano che ci guarderà dall’alto.  Noi correremo anche per lei”, scrive ancora Maffia.

La corsa

La Race for the Cure, la più grande manifestazione al mondo per la lotta ai tumori del seno, organizzata dall’Associazione Susan G. Komen Italia, compie 20 anni.
Dal 2000 a oggi Komen Italia ha investito più di 17 milioni di euro in oltre 850 nuovi progetti per la salute delle donne. Grazie ai fondi raccolti nell’edizione 2018 della Race for the Cure, Komen Italia ha potuto sostenere 93 nuovi progetti di associazioni impegnate nella lotta ai tumori del seno in 17 regioni italiane, oltre a “La Carovana della Prevenzione” che, con le sue Unità Mobili ha già erogato oltre 18.400 prestazioni gratuite in 14 regioni italiane.

Anche questa speciale edizione dei 20 anni della Race for the Cure in Italia , la XIII per la città di Bari, è dedicata alle “Donne in Rosa”, donne che stanno affrontando o hanno già sfidato il tumore del seno, vere protagoniste del cambiamento culturale nell’approccio alla malattia. Indossando la speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, ogni iscritta alla Race manda un forte messaggio di incoraggiamento e di speranza alle tantissime donne che stanno fronteggiando la malattia. Lo scorso anno, alle quattro Race italiane si sono iscritti oltre 120.000 partecipanti, dei quali 18.000 a Bari. E per quest’anno l’obiettivo è di battere nuovamente questi record.

I divieti di circolazione

Dalle ore 7.00 alle ore 14.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “DIVIETO DI CIRCOLAZIONE” sulle seguenti strade e piazze:

  1. corso Vittorio Emanuele II, tratto compreso tra via Marchese di Montrone e piazzale IV Novembre;
  2. piazza Massari, carreggiata con senso di marcia da corso Vittorio Emanuele II a piazza Federico II di Svevia;
  3. via Cairoli, tratto compreso tra via Piccinni e corso Vittorio Emanuele II

Dalle ore 09.00 alle ore 12.30, e comunque fino al termine delle esigenze, esclusivamente per il passaggio dei partecipanti, è istituito il“DIVIETO DI CIRCOLAZIONE”, sulle seguenti strade e piazze:

  1. corso Vittorio Emanuele II, tratto compreso tra via Marchese di Montrone e piazza Garibaldi;
  2. piazza Massari (carreggiata lato Banca Popolare di Bari);
  3. piazza Federico II di Svevia;
  4. via Ruggiero il Normanno (tratto fronte rist. “Il Pescatore”);
  5. corso sen. A. De Tullio;
  6. piazzale C. Colombo;
  7. lungomare Imp. Augusto;
  8. piazzale IV Novembre;
  9. lungomare A. Di Crollalanza;
  10. piazza Diaz;
  11. lungomare N. Sauro;
  12. via M. Genovese;
  13. via Venezia;
  14. largo mons. Ruffo;
  15. piazza San Pietro;
  16. strada Santa Teresa delle Donne;
  17. largo Ospedale Civile;
  18. via Pier l’Eremita;
  19. strada Santa Chiara;
  20. via Ruggiero il Normanno
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here