Dopo mesi di incuria sono state riparate le recinzioni dei due campetti da calcio tra il lungomare e la Muraglia, a Bari Vecchia. L’area giochi dedicata a Michele Fazio, l’adolescente ucciso per errore in una sparatoria tra clan, era stata riqualificata nel 2015 come simbolo di riscatto e solidarietà. Da allora però gli atti di vandalismo sono stati all’ordine del giorno. Dopo la denuncia di Borderline24 ecco i primi interventi.

Il Comune ha cominciato a riparare i varchi di ingresso,  tutt’intorno però continua lo stato di degrado: panchine senza doghe, rifiuti sul selciato, campetti utilizzati per lo sgambamento dei cani. Più volte Pinuccio Fazio, il padre di Michele, ha denunciato le condizioni in cui versavano le aree dedicate a suo figlio, cercando anche di sensibilizzare ad una maggiore cura di quello spazio comune, così importante per il centro storico.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here