Sarà inaugurata venerdì 8 novembre alle 19 la mostra collettiva «Ilvarum Yaga: cento disegnatori contro la Strega Rossa», ovvero la mega acciaieria ex Ilva, ora ArcelorMittal. Protagonista dell’esposizione sarà il fumetto con le tavole realizzate da 100 autori di importanti case editrici che raccontano l’inquinamento prodotto dall’industria pesante nella città di Taranto.

«Ilvarum Yaga – spiegano gli organizzatori – è il nome di una strega malefica capace di trasformarsi in vento e polvere: così s’insinua nelle case degli uomini, si nasconde nei corpi dei bambini e lentamente si nutre dei loro pensieri, dei loro sogni, del loro futuro». Scopo della rassegna, che negli ultimi due anni è già stata allestita in cinque comuni del tarantino e del leccese, è sensibilizzare su questa tematica e raccogliere fondi per l’acquisto di libri da donare, tramite i pediatri, ai genitori dei bambini del quartiere Tamburi, il più esposto alle emissioni del Siderurgico.

La mostra è promossa da Manuscripta-Festival della letteratura a fumetti, con la collaborazione del Centro Servizi Volontariato di Taranto ed altre associazioni. L’inaugurazione si terrà nel Centro di Ricerca Arte Contemporanea (Crac Puglia) della Fondazione Rocco Spani Onlus. Sarà possibile visitare l’esposizione, con ingresso gratuito, fino a sabato 30 novembre.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here