Licia Lanera porta una sua versione del Gabbiano di Cechov in prima nazionale al Teatro Petruzzelli, il 29 e 30 novembre, come secondo appuntamento della trilogia russa Guarda come nevica, dopo Cuore di Cane da Bulgakov. All’attrice e regista il Comune di Bari ha poi affidato gli spettacoli che riapriranno il Teatro comunale Piccinni con una grande festa il 5 e 6 dicembre.

Con lei il nuovo spettacolo vede in scena anche Vittorio Continelli, Mino Decataldo, Alessandra Di Lernia, Jozef Gjura, Marco Grossi, Fabio Mascagni, Giulia Mazzarino. Qui Cechov racconta la disperazione di uomini ‘piccoli piccolì trapiantati in campagna, dai fallimenti privati che non lasciano traccia, oppressi dall’eterna paura della vecchiaia e della solitudine. Quale occasione migliore – argomenta l’artista – per riflettere sul teatro e «parlare della vita che schianta i nostri sogni» e «ci fa diventare diversi da quello che pensavamo», «attrici dalla vita disastrata, scrittori senza carattere, giovani drammaturghi disperati».

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here