Dalla Serie A ai dilettanti, lungo 112 anni di storia tra fallimenti e serate indimenticabili. Ma a Bari ogni maglia riporta alla mente un gol, una partita o semplicemente l’emozione da tifoso: dalla divisa dei galletti con sponsor Wuber, marchio Adidas, stagione 1995-1996 in serie A (As Bari) indossata da Igor Protti.

Oppure una delle divise “speciali” meno apprezzate. Che fu sfoggiata allo stadio Sant’Elia di Cagliari in Serie B il 15 dicembre 2015, di colore verde marchio Nike con un cappellino da Babbo Natale sul logo e le classiche palle da albero sulla scritta di ‘Puglia promozione’. Tra le più ambite la maglia che porta alla mente le magie di Antonio Cassano, in particolare il gol all’Inter nella massima serie 2000/2001, caratterizzata dallo sponsor Tele+ e realizzata da Lotto.

Sono solo alcuni esempi delle maglie esposte nella mostra allestita dall’associazione “La Bari Siamo Noi – centro coordinamento Bari club”, in collaborazione con l’associazione “Il Museo del Bari” e tutti i Bari club del mondo (più di 30). Con ingresso gratuito, si terrà fino al 19 gennaio nella sede de “La Bari siamo Noi” in via Alberotanza 33 a Bari dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here