Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Numeri pazzi e viralità. In un momento di grande apprensione su tutto il territorio nazionale e all’indomani del nuovo decreto governativo che chiude l’Italia intera in un territorio protetto per limitare la corsa del Coronavirus, si moltiplicano le segnalazioni relative all’aumento – talvolta spropositato – dei prezzi di igienizzanti e presidi sanitari.

A Bari e provincia, grande è la difficoltà di reperire gel igienizzanti per l’uso personale e per la sanificazione degli ambienti, utilissimi soprattutto per quegli uffici a cui ancora è consentita l’apertura al pubblico: tante sono le segnalazioni relative a liste d’attesa per le ordinazioni in farmacia e parafarmacia e a prezzi che risultano più che triplicati rispetto alla norma. Rincaro ancora più forte – e ai limiti dello sciacallaggio, secondo Leonardo Rizzi, cittadino che denuncia il caso – per la vendita di mascherine, che normalmente hanno un valore di mercato di circa 30 centesimi e che in questi giorni sono acquistabili al costo di 20 Euro.

Prezzi alle stelle anche sui principali siti di e-commerce, dove un litro di sapone igienizzante raggiunge i 18 Euro e il costo delle mascherine supera, incredibilmente, le migliaia di euro.

Una situazione che incide sulla già alta apprensione dei cittadini, anche alla luce dei recenti casi di cronaca relativi alle truffe per la vendita di presidi sanitari a prezzi altissimi e “antidoti” contro il Covid-19 e ai tentativi di phishing online segnalati, di recente, dalla Polizia postale. Pronta e, come di consueto, virale giunge allora la risposta dei cittadini che, costretti a casa dagli ultimi provvedimenti nazionali, in questi giorni si sfiziano nella condivisione di consigli e tutorial per la corretta igiene della persona e degli ambienti e per la realizzazione di mascherine fai-da-te. Forbici, graffette, elastici alla mano, farmacisti, medici o semplici cittadini, si mettono alla prova in video nella costruzione del proprio presidio fatto in casa: dalla carta da forno alla carta-panno, parola d’ordine è la ricerca del giusto equilibrio tra la resistenza e la comodità, tra traspirazione e impermeabilità.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui