Cabtutela.it
acipocket.it

«Nelle ultime due settimane a Bari sono decedute 68 persone in più rispetto allo stesso periodo del 2019, il 36% in più dei decessi». Sono i dati forniti dal sindaco di Bari, Antonio Decaro, durante una diretta Facebook fatta, come quasi ogni sera, per rinnovare l’appello ai cittadini a restare a casa per contenere il contagio da Coronavirus.

«Stando alla media dei decessi dal 2014 al 2019, nel periodo tra il 20 febbraio e il 21 marzo – aggiunge Decaro – a Bari c’era una mortalità attesa di 141, e invece sono morte 211 persone». Dati che il sindaco definisce «sballati». «Non sono morte tutte per Coronavirus per fortuna – spiega Decaro – ma qualcosa starà succedendo in città se ci sono 68 morti in più dell’anno scorso in due settimane, probabilmente c’è anche gente che non vuole andare al pronto soccorso perché ha paura di contrarre il virus e muore a casa». Decaro si rivolge soprattutto agli anziani, quelli che più frequentemente vengono trovati fuori casa, e spiega che le forze dell’ordine stanno effettuando «controlli anche ai capolinea per segnalazioni di anziani in gruppo a bordo dei bus cittadini».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

2 COMMENTI

  1. In altre città per avere risposte certe e non dichiarazioni di ufficio si è provveduto in questi giorni all’analisi di tutti i certificati di morte compilato dai medici di base. Tanto difficile farlo anche qui?

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui