Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

“Dipende da quando potranno ripartire i lavori. Se ripartiamo il 4 maggio entro la fine dell’anno sarà inaugurato”. Lo scrive il sindaco di Bari, Antonio Decaro, a un cittadino che sui social network ha chiesto un chiarimento sulle tempistiche per la realizzazione del mercato coperto di via Peucetia, al quartiere Japigia.

La consegna dell’area da 4.820 metri quadrati, con 72 box prefabbricati, era stata annunciata inizialmente entro l’estate 2019. Poi i ritardi del cantiere e lo stop imposto dal governo per l’emergenza coronavirus.

Nel frattempo, cresce la rabbia degli operatori dell’ultimo mercato di strada nel capoluogo pugliese, quello nella vicina via Pitagora. Tutte le bancarelle sono chiuse da oltre un mese a causa delle restrizioni sanitarie da Covid che non consentono ancora l’organizzazione mercati in strada. Le limitazioni sono stabilite direttamente del governo indipendente dall’orientamento del Comune di Bari: “Capisco le loro difficoltà, capisco che loro da 50 anni sono lì e vogliono lavorare. Ma per ora non possiamo fare nulla”, ha spiegato l’assessore Carla Palone.

Secondo il progetto, i box sono disposti su quattro file parallele, con quelle centrali addossate tra loro sul lato corto: le dimensioni di ogni singolo box è di 30 metri quadrati per un’altezza di 3,20 metri. Il mercato sarà protetto da una sovrastruttura composta da una copertura in lamiera d’alluminio, puntoni in ferro e travi in legno lamellare.

L’area a ridosso di via Aristosseno sarà occupata dal blocco servizi composto da bagni, sia per gli operatori sia per i clienti, compresi i cittadini con disabilità, uffici e un grande porticato di accesso. Nell’intersezione tra via Madre Clelia Merloni e via Aristosseno sarà realizzata anche una piccola area a verde, tramite il recupero delle alberature esistenti, che sarà attrezzata con sedute e giochi per bambini.

Inoltre, si interverrà sul marciapiede perimetrale lungo via Madre Clelia Merloni e via Peucetia, attraverso la piantumazione di 18 alberi con funzioni di arredo urbano e ombreggiamento della passeggiata pedonale e degli stalli per le auto. Per l’opera, il cui cantiere è stato aperto nel novembre del 2018, sono stati stanziati poco meno di tre milioni di euro.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui