Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

“Oggi vi racconto la storia di una ragazza determinata, amorevole verso gli altri e socievole, una ragazza di nome Giulia  che ha dedicato la sua adolescenza alla famiglia cioè alla nonna, venuta a mancare nel 2016, e alla mamma”. Comincia così la sua lettera a Borderline24 Giulia, una ragazza di 24 anni di Mola.  “Fin da piccola – scrive – ho vissuto sulla mia pelle il bullismo.  A scuola mi deridevano sul mio aspetto fisico, mi lanciavano i taralli.  Una ragazza arrivò anche a bruciarmi i capelli ma all’epoca non riuscivo a tirare fuori il carattere perché ero introversa ma dalla seconda media ho cominciato a scrivere poesie”.

Nonostante la sua dedizione alla famiglia, lo studio all’inizio non procedeva bene, fin quando non è riuscita a diplomarsi   in tecnico dei servizi sociali, prendendo anche l’attestato di operatore socio sanitario. “Camminavo 40 minuti per raggiungere la scuola e la sera andavo in palestra a fare il corso di Muay Thai eseguito dal maestro Donato Fiore  a Mola. Camminavo nel fine settimana da Mola a Cozze. E così ho perso 53 chili in 4 anni eseguendo negli ultimi mesi una dieta consigliata.  Però nel 2018 ho avuto un crollo psicologico, ma dopo una caduta ci si rialza e  pian piano ho ripreso la mia vita  in mano”. Giulia ha cominciato a fare volontariato con l’associazione Celeste Anas e Mission bambini a Monopoli.  “Adesso cerco lavoro e trascorro il tempo sui social con le dirette cercando di aiutare gli altri”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui