Cabtutela.it

Alimento preziosissimo e fondante della dieta mediterranea, il pomodoro è tra gli ortaggi più conosciuti al mondo. Immancabile, nella salsa, sulla pizza o sulla focaccia tipica pugliese, il pomodoro è indubbiamente l’ortaggio protagonista della stagione estiva. Tanti gli usi che se ne fanno in cucina: oltre ai grandi classici già citati, il pomodoro viene utilizzato soprattutto d’estate assieme alla mozzarella, nella classica caprese, ma non manca di arricchire tutti gli altri tipi di insalate. Quasi sempre presente sulle tavole degli italiani e non solo, spesso passano in secondo piano le ragioni per cui è estremamente importante per l’organismo. Fonte preziosa di vitamine e minerali, il pomodoro è necessario per rinforzare il sistema immunitario.

L’ortaggio rosso, del quale esistono moltissime varietà, è infatti utilissimo per contrastare virus e batteri, ma non solo. Oltre alle vitamine del gruppo C, E, B e D, nel pomodoro è presenta la vitamina A, funzionale sia per la salute della pelle e della vista, sia per il contrasto a forme di tumore che interessano soprattutto pancreas, prostata e ovaie. Questo, nello specifico, grazie alla presenza del licopene, in grado di rallentare notevolmente il moltiplicarsi di cellule tumorali. Ma non è finita qui, il pomodoro infatti contiene anche vitamina K e calcio, utili per rinforzare le ossa, dunque consigliati in caso di osteoporosi. Secondo gli esperti, inoltre, mangiare regolarmente pomodori può aiutare a prevenire patologie quali ictus, infarti e altri problemi relativi a questioni cardio-circolatorie. Questo è possibile grazie all’alto contenuto di potassio, per il quale i pomodori risultano, indubbiamente, ottimi alleati dell’apparato cardiovascolare.

Antiossidanti e vitaminizzanti sono dunque necessari per un equilibrio sano dell’organismo, oltre che consigliatissimi durante la gravidanza, in cui, grazie al buon contenuto di acido folico, contribuiscono al contrasto di eventuali malformazioni del feto. Gli esperti consigliano di mangiarli soprattutto crudi, senza rinunciare però anche allo sfizio di cotture e ricette gustose. Secondo quanto dichiarato dagli esperti è importante però conservare l’ortaggio a temperatura ambiente ed evitare di mangiare pomodori con la buccia troppo molle al tatto. Ecco due ricette semplici e gustose per non far mancare il pomodoro in tavola:

Riso freddo con pomodori al forno

Per questa ricetta facile e veloce, da gustare a freddo, soprattutto quando le temperature estive sono molto alte, basta tagliare a pezzetti piccoli la varietà di pomodori che più si preferisce e disporli su una teglia da forno. Il condimento può essere effettuato a piacere, ma si consiglia olio, sale, origano, pepe, aglio tagliato a pezzettini molto piccoli e formaggio grattugiato. Prima di infornare, occorre cospargere di pangrattato la superficie dei pomodori lasciandoli cuocere per almeno 20 minuti a 180°. A parte, far cuocere il riso. Lasciar raffreddare e, subito dopo, mescolare i vari ingredienti insieme in una ciotola aggiungendo rucola tritata e, se di proprio gradimento, della Philadelphia light.

Pomodori gratinati ripieni

Tagliare a metà i pomodori “Costoluti”, dunque quelli molto grandi, svuotando la polpa e mettendola da parte. In una ciotola, mescolare parmigiano grattugiato, aglio, basilico, polpa, tonno e capperi. Successivamente disporre le metà dei pomodori su una teglia e farcire gli stessi con il composto nella ciotola. Irrorarli con olio di oliva e pan grattato cuocendoli poi in forno per circa 30 minuti a 180°. La farcitura può essere effettuata anche con altri condimenti, ad esempio è possibile farcire con del riso o uovo sodo e formaggio o qualsiasi altro ingrediente di proprio gradimento.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui