Cabtutela.it
acipocket.it

Buone nuove per i venditori del settore ambulante. A dichiararlo è Nicola Di Gioia, presidente di G.o.i.a Puglia, in seguito ad un incontro informale, tenutosi lo scorso 20 ottobre con l’assessore con delega allo Sviluppo Economico, Carla Palone, alla presenza, inoltre dei presidenti delle associazioni di categoria Fivag Cisl e Ugl.

L’assessore ha infatti aperto uno spiraglio di luce sulle problematiche che gli stessi hanno denunciato più volte in merito alla situazione di diversi mercati baresi. Nello specifico, la Palone si è resa disponibile all’ascolto e alla ricerca di soluzioni concrete che possano rasserenare, quanto prima, i lavoratori del settore ambulante piegati da una crisi che, come specificato recentemente anche da Marco Colella ai nostri microfoni, ha origini molto tempo prima del lockdown.

Durante l’incontro, nel dettaglio, sono stati sviscerati temi che riguardano, tra le altre, le problematiche del mercato del lunedì, il quale, tramite approvazione di giunta, verrà trasferito nei pressi del tribunale dei minori. Attese che, stando a quanto ha dichiarato Di Gioia “potrebbero prolungarsi sia a causa di problemi burocratici, sia a causa dell’emergenza sanitaria”. Ma anche i mercati del martedì di Carbonara e Palese. Si tratta, ha spiegato Di Gioia, di problematiche relative per il primo a disagi relativi al parcheggio che toglie spazio al mercato, per il secondo di una richiesta, avvenuta ormai da anni, di spostamento del mercato in una zona più centrale. Proposta, stando a quanto dichiarato Di Gioia, accolta positivamente dal Presidente del Municipio Brandi.

Oltre alle problematiche già citate, nel corso dell’incontro informale, sono state sviscerate altre situazioni colme di disagi “tutte accolte con tranquillità e disponibilità da parte dell’assessore che ci ha ascoltato serenamente” – ha specificato Di Gioia.

Ultimo punto discusso, quello della questione che riguarda i tributi Cosap, ovvero il canone occupazione suolo pubblico, per il quale, stando a quanto dichiarato da Di Gioia, si è fatto portavoce, oltre alla Palone, anche l’assessore comunale al Bilancio e Programmazione economica, Alessandro D’Adamo, nel tentativo di aggiornare i tributi.

Si tratta, nello specifico, della possibilità di estendere l’esonero del pagamento delle somme dovute dai titolari di concessioni o di autorizzazioni relative all’utilizzo di suolo pubblico per l’esercizio del commercio su aree pubbliche, già precedentemente esteso fino al 15 ottobre, in seguito alle misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia. Una misura, quella del COSAP che, se venisse aggiornata, sempre secondo Di Gioia, offrirebbe ulteriore supporto ad un settore piegato da un lungo periodo di emergenza.

“Il lavoro è calato parecchio. La crisi economica, in aggiunta al Covid vede molta gente scegliere altre forme di vendita. Molti hanno paura, c’è molta sofferenza nel nostro settore non solo. Il Covid, per noi è stato un colpo di grazia. E’ un’emergenza che riguarda tutti quanti. Siamo contenti di essere stati ascoltati, speriamo al più presto di poter risolvere le problematiche e tornare presto la normalità per tornare a respirare” – ha concluso Di Gioia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui