Cabtutela.it
acipocket.it

“È arrivato l’ultimo parere positivo nella Conferenza di servizi, relativa alla localizzazione della nuova stazione marittima di Bari”. A parlare, tramite la sua pagina Facebook, è Ugo Patroni Griffi, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico meridionale, in riferimento ai lavori per la realizzazione del nuovo terminal crociere “Banchina 10” nel Porto della città. “Entro gennaio avremo il progetto esecutivo e a febbraio pubblicheremo il bando di gara”, assicura il presidente, che ricorda come questa notizia, diffusa lo scorso 30 dicembre, giunga come una tregua positiva al termine di uno degli anni più difficili che si possano ricordare. 

Nello scorso mese di settembre, la stessa Autorità aveva presentato, in occasione dell’incontro preparatorio convocato dall’assessore regionale Giannini, l’idea di una struttura moderna e funzionale, da realizzare su una superficie di circa 3mila metri quadrati del porto, con un investimento complessivo di circa 9 milioni di euro. Caratteristica principale del nuovo terminal sarà la sua poli-funzionalità, per cui, oltre all’accoglienza dei passeggeri, lo scalo potrà essere sede di altre funzioni sociali: tra queste eventi, conferenze, incontri, esposizioni. Una versatilità che, secondo le intenzioni dell’AdSP, sarà esaltata dalla superficie di copertura prevista, interamente attrezzata, pensata quasi come una quinta facciata dell’intero edificio. 

Secondo quanto previsto dal progetto presentato a settembre, il piano terra dell’edificio ospiterà la hall, un’ampia sala d’attesa e ben 10 postazioni denominate “meet&greet” e destinato all’accoglienza e alla registrazione dei passeggeri. Nella piena tutela della sicurezza di tutti gli utenti e dei viaggiatori, l’area sarà dotata di scanner e apparecchiature radiogene, nonché di portali magnetici per la rilevazione dei metalli. Prevista anche una zona riservata alla ricezione dei bagagli, con una grande sala deposito di circa 600 metri quadrati, accessibile direttamente dalla banchina. E poi ancora uffici, servizi, e aree destinate alle forze dell’ordine. Attese confortevoli e rilassanti saranno, invece, possibili al primo piano della struttura, dove la grande sala con le poltroncine sarà dotata anche di bar con tavolini interni ed esterni e di posti a sedere sulla terrazza panoramica “Piazza del Mare”. 

Il progetto, che vede ora l’avvio della fase preliminare di realizzazione, si contraddistingue per l’applicazione dei più moderni standard in termini di efficientemente energetico e sostenibilità ambientale, grazie alla cura nella scelta dei materiali da utilizzare e delle più moderne tecniche di architettura bio-climatica. Un’idea che, passo dopo passo, prende forma e colore nonostante le difficoltà dovute ai lunghi periodi di lockdown affrontati durante l’anno appena trascorso e che oggi è visitabile, anche se solo virtualmente, attraverso il video-rendering condiviso sulla sua pagina Facebook dallo stesso presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi. 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui