Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

“Nella serata di ieri, in vari punti della città sono stati affissi dei manifesti dell’associazione antiabortista ProVita che con un linguaggio violento criminalizzano le donne che praticano l’interruzione di gravidanza”. Lo dicono vari gruppi di studenti baresi o associazioni di cittadini sensibili al tema.

Che aggiungono: “Chiediamo al Comune di Bari e al Sindaco Antonio Decaro di rimuovere questi manifesti lesivi della libera scelta della persona e portatori di messaggi d’odio verso una scelta legittima, oltre che giusta” dichiara Carolina Velati, Presidente di Zona Franka.

“I Comuni di Roma, Milano, Torino, Bergamo si sono già mossi in questo senso, levando così ogni forma di cittadinanza a queste posizioni in aperto contrasto con una società libera, democratica e civile. Facciamolo anche qui!” continuano le decine di associazioni che hanno sottoscritto la richiesta inviata al Comune di Bari

Sottoscrittori (elenco in aggiornamento):

Unione degli Studenti Bari
Link Bari
ANPI Bari
CGIL Bari
ARCI Bari
Presidio Libera Bari “Luigi Fanelli”
Coordinamento Antifascista Bari e Provincia
MIXED LGBTI
Arcigay Bari
Famiglie Arcobaleno
Centro Anti Violenza “Saffyia”
BIG – Bari International Gender film festival
NICHE
UAAR
Associazione “Luca Coscioni”
Tavolo Tecnico LGBTQI del Comune di Bari
Coordinamento Bari Pride
Undesiderioincomune
Convochiamoci per Bari
La Giusta Causa
Giovani Democratici Bari
Studenti Indipendenti


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui