Cabtutela.it
acipocket.it
agricoladiniso.it

«Temiamo che nel nostro comune ci sia un focolaio di variante inglese per la notevole velocità di diffusione dei contagi negli ultimi giorni. Ci siamo allarmati perché eravamo quasi a zero positivi in città e poi in 48 ore le richieste di tamponi e i contagi sono schizzati. Il caso della scuola di Triggianello è emblematico, ma non il solo». A parlare è Giuseppe Lovascio, sindaco di Conversano (Bari), alle prese negli ultimi giorni con un «aumento esponenziale dei contagi in un tempo strettissimo che ci ha fatto preoccupare» e con il focolaio scoppiato nel plesso San Francesco d’Assisi della frazione di Triggianello, che ospita scuola dell’infanzia ed elementare.

Al momento sono 14 i contagi accertati, tutto il personale (6 maestre e due operatori scolastici) già sottoposti a tampone molecolare e 6 alunni risultati positivi all’antigenico. Oggi sono stati effettuati i test molecolari a tutti i circa 60 bambini e entro domani è atteso l’esito. «Abbiamo notato una diffusione particolare del virus in pochi giorni» dice Lovascio spiegando che «all’ultima verifica con i test antigenici che periodicamente fa il Comune su campioni di popolazione, il 27 febbraio scorso, il 13% delle persone sottoposte a tampone è risultato positivo al Covid. Oggi, stando ai dati ufficiali siamo a circa 60 positivi in città ma io ritengo che siano almeno un centinaio. Dobbiamo a tutti i costi bloccare il contagio tra i bambini e nelle scuole». È per questo che nei giorni scorsi il sindaco ha firmato un’ordinanza con la quale ha sospeso le attività didattiche in presenza in tutte le scuole fino al 7 marzo e ha disposto misure restrittive sulla circolazione delle persone e sulla chiusura di piazze, giardini e attività commerciali, anticipando addirittura alle 16 il coprifuoco per gli under 16, proprio per la veloce diffusione del virus tra i più piccoli.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui