Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Il laboratorio del Policlinico di Bari ha individuato altri tre casi di variante indiana in provincia di Lecce e un caso di variante simile a quella nigeriana nel Barese, la prima in Puglia. In tutto, quindi, sono cinque i casi di variante indiana in Puglia, conteggiando anche i due confermati ieri che appartengono, però, ad un focolaio diverso.

I campioni erano stati inviati al laboratorio di riferimento regionale dal Dipartimento di prevenzione di Lecce la settimana scorsa. È stata, inoltre, individuata una nuova variante “simil- nigeriana”, perché appartenente alla stessa “famiglia” di quella nigeriana ma con più mutazioni nella proteina spike e in altre porzioni del virus. Il ragazzo con infezione da questa variante, di nazionalità straniera, era stato ricoverato con polmonite bilaterale in un ospedale della provincia di Bari e dimesso la settimana scorsa.

“Tale riscontro è rilevante in termini di sanità pubblica ed evidenzia come sia fondamentale l’attività di sequenziamento implementata dall’AOUC Policlinico al fine di supportate le attività di controllo dell’epidemia sul territorio regionale e il contact tracing”, commenta la responsabile del Laboratorio Covid del Policlinico di Bari, la professoressa Maria Chironna.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui