Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Occupare un breve tratto della pista ciclabile in via de Ruggiero, al quartiere Carrassi di Bari, per avere lo spazio sufficiente per posizionare tavolini e sedie. È la proposta e provocazione dei titolari del ristorante Garden, Raffaele Dentico e Domenico Del Vecchio, che da due settimane attendono l’autorizzazione da parte degli uffici tecnici comunali in vista della probabile zona gialla, che dovrebbe scattare da lunedì prossimo.

Da una parte il Comune è orientato a concedere il via libera per l’installazione di alcune pedane all’esterno delle attività occupando due o tre posti auto. Ma i ristoratori temono di perdere altro tempo dopo quasi tre mesi di chiusure al pubblico. E non dispongono di spazi attigui liberi, così come altri bar e ristoranti cittadino che in questo momento si sentono penalizzati.

L’occupazione della ciclabile quindi potrebbe essere un’idea funzionale seppur impensabile nel periodo pre Covid. “Un compromesso con la comunità – ci raccontano i titolari del Garden – vogliamo garantire più sicurezza ai clienti senza causare disagi ai ciclisti. La nostra è una storia di riscatto, dopo 20 anni di duro lavoro da dipendenti abbiamo rilevato l’attività. Poi è arrivata la pandemia. Dobbiamo ripartire, in Comune ci ascolti”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui