Cabtutela.it
acipocket.it

Una delegazione della Commissione Trasparenza del Comune di Bari, presieduta dal Consigliere Filippo Melchiorre e la consigliera Micaela Paparella delegata alle politiche di valorizzazione del patrimonio storico, artistico ed architettonico, giovedì 3 giugno alle ore 10 visiterà l’immobile dell’ex Istituto Nautico di via Abate Gimma a Bari.

L’Adisu Puglia ha già pubblicato il bando di gara per l’affidamento dei lavori di riqualificazione e restauro conservativo da destinare a residenza per studenti universitari. Si tratta di un antico e edificio prezioso anche dal punto di vista architettonico, tanto da essere sottoposto a vincolo e tutela della Soprintendenza alle Belle Arti.

Un progetto ambizioso del valore di più di 5milioni di euro, che porterà l’Adisu Puglia in pochi anni ad offrire 82 posti letto previsti tra camere single e doppie, e 4 posti riservati a portatori di handicap in un immobile storico completamente ristrutturato ed adeguato ad ogni norma.

“L’ospitalità studentesca offerta dall’Adisu Puglia si arricchirà presto di una nuova casa dello studente” ha dichiarato il Direttore generale Gavino Nuzzo “Sarà collocata in pieno centro, nel cuore del quartiere Libertà contribuendo alla vita quotidiana della città. La nuova casa dello studente sarà dotata di sale riunioni, sale studio, biblioteca, auditorium, servizi agli studenti, bar e ogni altra dotazione che consenta connessioni alla rete ed utilizzo di tutte le moderne tecnologie”.

L’intervento sarà realizzato con i fondi della legge 338/2000 sull’edilizia universitaria e con un cofinanziamento della Regione Puglia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui