Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

La Puglia, dopo oltre due mesi tra zona rossa, arancione e gialla, passa in zona bianca. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso della conferenza stampa di aggiornamento sulla campagna vaccinale e sull’andamento epidemiologico. L’ordinanza sarà firmata in serata. Ecco cosa cambia a partire da lunedì 14 giugno:

In zona bianca vengono meno praticamente tutte le restrizioni, a cominciare dal coprifuoco. Resta, però, l’obbligo di distanziamento e utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie, ovvero delle mascherine. Queste devono essere indossate sia quando si è all’aperto, sia al chiuso, in luoghi diversi dalla propria abitazione. Fanno eccezione i bambini al di sotto dei 6 anni d’età, cittadini che a causa di patologie specifiche non possono indossare la mascherina e operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina, ad esempio chi debba comunicare nella L.I.S. L’obbligo della mascherina, inoltre, non è obbligatorio, sia all’aperto, sia al chiuso mentre si effettua l’attività sportiva, mentre si mangia o si beve, quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi.

Per quanto riguarda gli spostamenti, sono consentiti senza limiti relativi agli orari o ai motivi dello spostamento, verso altre località della zona bianca, senza limiti di orario, verso tutto il territorio nazionale, se lo spostamento avviene per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, verso località della zona gialla, senza necessità di giustificarne il motivo, nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti in zona gialla e di quelle relative agli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate. Va specificato che, in ogni caso, è sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.  Per le regioni nella fascia di colore in zona bianca è consentito far visita a parenti e amici: si possono ospitare fino a sei persone oltre ai figli minorenni degli ospiti. Le feste private sono ancora vietate.

Bar, ristoranti e altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno senza limiti di orario. Consentita, senza restrizioni la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio. Per quanto riguarda le persone sedute ai tavoli, c’è il limite di sei all’interno. Nessuna restrizione all’esterno.

Anche i parchi divertimento possono essere aperti, nei limiti delle capienze autorizzate. Inoltre, si possono festeggiare battesimi, comunioni, cresime o matrimoni. Per celebrare però bisognerà esibire il Green pass, ovvero il certificato di vaccinazione, completa o 15 giorni trascorsi dalla prima dose, di guarigione dal Covid. Oppure del tampone negativo effettuato 48 ore prima dell’evento. Al matrimonio si possono invitare band che suonano dal vivo e si può ballare: il pubblico però dovrà essere ad almeno 3 metri di distanza e, per la pista da ballo, ogni ospite dovrebbe avere almeno due metri quadrati a disposizione al chiuso. Con presenze limitate è possibile anche organizzare una festa in un locale. Potranno ripartire inoltre anche fiere e sagre, regolate da particolari ordinanze.

Per quanto riguarda le palestre e le piscine, non c’è un divieto specifico, ma è sempre consigliabile non utilizzare le docce e gli spogliatoi. Restano inoltre i limiti delle persone presenti contemporaneamente nella struttura. Stadi e palazzetti dello sport potranno ospitare spettatori per eventi legati allo sport o alla musica fino al massimo il 25% della capienza. In zona bianca saranno aperte anche le discoteche, ma al loro interno non si potrà ballare. Possono aprire, in particolare, quelle che hanno la licenza per somministrare cibo e bevande. Riaprono anche centri benessere e termali, sale gioco, bingo e casinò.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui