Cabtutela.it
acipocket.it

Con la caduta delle restrizioni, torna la movida nell’Umbertino tra assembramenti e caos: auto usate come poggia cocktail, le strade impercorribili perché occupate da centinaia di ragazzi. I residenti della zona a ridosso del centro sono sul piede di guerra. “Chiediamo da anni un intervento del Comune ma nessuno fa nulla ancora – raccontano – qui non si vive più”.

Tornare a casa e trovare un posto per l’auto ormai è impossibile. Molti quindi si trovano a vivere “da barricati” in casa la sera. “Bisogna fare qualcosa, non è possibile continuare così”. E numerosi sono gli appelli lanciati al Comune, per rendere più vivibile la zona. Senza però intaccare quelle attività commerciali rispettose delle regole. La situazione in realtà non è di facile soluzione: da una parte c’è il diritto delle attività di ritornare a lavorare dopo mesi di stop e dall’altra la richiesta dei residenti di organizzare una movida più “controllata”.

L’amministrazione sta cercando di delocalizzare il più possibile la movida, mentre le forze dell’ordine passano a setaccio le strade, soprattutto per contrastare le piccole attività di spaccio oltre che i divieti di assembramento.  In basso il video pubblicato sulla pagina Facebook del comitato di salvaguardia della zona Umbertina.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui