Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Doveva essere un modo facile ed “ecologico” per muoversi per le strade della città ma a quanto pare, l’uso del monopattino elettrico, sta creando non pochi problemi di sicurezza a Bari. E non solo. Nel secondo semestre del 2020, quindi dall’attivazione in città dello sharing di monopattini, ci sono stati 43 incidenti rilevati dalla Polizia locale. Dall’inizio dell’anno nuovo al 31 maggio, 33. Non va meglio se si da uno sguardo ai dati nazionali: due morti, 18 feriti con prognosi riservata, 46 incidenti gravi. Sono i dati dell’Osservatorio Asaps sui monopattini nei primi quattro mesi del 2021. Nove dei feriti sono minorenni, anche sotto i 14 anni, età minima per poter guidare il monopattino. La causa principale rimane la mancata precedenza, seguita dalle cadute autonome con o senza urto contro ostacoli e dagli scontri laterali. In due casi l’utilizzatore è risultato ubriaco.
L’uso del monopattino come dispositivo per la micromobilità elettrica, è stato autorizzato a giugno 2019. E’ stato equiparato alla bicicletta e può percorrere ampie aree stradali, pur con le limitazioni della velocità e il rispetto del Codice della strada. Dato il preoccupante numero di incidenti, è in corso un dibattito in Parlamento relativo all’inasprimento del quadro normativo vigente che punti anche a una capillare attività di formazione, sensibilizzazione e responsabilizzazione dei giovani. In questo senso il Ministero dell’Istruzione e la Polizia di Stato, assieme con la Consulta Nazionale per la Sicurezza stradale e la Mobilità sostenibile del CNEL, hanno realizzato un video educational come strumento informativo rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, principali utilizzatori di questo  nuovo mezzo di trasporto. Il video, che sarà diffuso a settembre prossimo, è accompagnato da una sintesi a cura della Polizia Stradale sulla normativa vigente relativa all’uso corretto del monopattino elettrico.

Ma quali sono le regole vigenti al momento?
Chi guida un monopattino deve avere un’età minima di 14 anni e ha l’obbligo di indossare il casco fino ai 18 anni. E’ vietata la circolazione sui marciapiedi e sugli spazi riservati ai pedoni. Vietato, inoltre, circolare con un’altra persona a bordo e/o trasportare cose o animali. Di sera, è obbligatorio l’uso di giubbino o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità. E’ obbligatorio reggere il manubrio con entrambe le mani. Ove presente circolare sempre su pista ciclabile. Resta obbligatorio il rispetto di tutte le disposizioni previste dal codice della strada.

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui