Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Un violento nubifragio si è abbattuto poco fa su Nardò, nel basso Salento. In pochissimi minuti la città è stata letteralmente sommersa dall’acqua. In particolare, in circa mezz’ora si sarebbero accumulati oltre 60 millimetri di acqua, ovvero 60 litri per metro quadrato.

In totale, secondo quanto riporta Super Meteo (Centro Meteo Salento) sarebbeo 80 i millimetri accumulatisi nel giro di pochi minuti. Diversi i disagi e gli allagamenti in zona con la forte preoccupazione che il maltempo possa spostarsi in altre zone provocando ulteriori danni.

“Un comune ben amministrato lo si vede quando c’è da fronteggiare un’emergenza – scrive una cittadina sui social – A Nardò ogni pioggia diventa un’emergenza. A cosa servono gli idrovolanti se poi la fogna bianca non regge un acquazzone? O le piste ciclabili, se un temporale è sufficiente a rendere le strade fiumi in piena? Eccezionale o no, la bomba d’acqua era ampiamente prevista, lo sapeva ogni cittadino che guarda le previsioni meteo. Tranne il primo cittadino, evidentemente. E a pagare per l’incuria sarà chi si è visto casa, negozi e garage allagati perché a Nardò si fanno i tori in ferro, ma non si puliscono i tombini. Anzi, la rivoluzione asfaltatrice ha coperto pure quelli” – ha concluso.

In tanti hanno espresso il proprio rammarico, tra questi anche un artista locale, Ray Campa, che in un video pubblicato sui social non nasconde la rabbia poiché a causa del nubifragio e dell’auto, così come si vede nel video, sommersa dall’acqua avrebbe perso la strumentazione utile per poter effettuare il proprio lavoro. Nel video si vede anche una donna che fa difficoltà ad uscire dall’auto. Resta alta l’allerta nel basso Salento.

Foto e video Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui