Cabtutela.it
acipocket.it
“Tra questi banchi torniamo a vivere il futuro. Bentornati a scuola”. Ha salutato così il sindaco Antonio Decaro il primo giorno di scuola a Bari.  “Credo – ha aggiunto –  che col 90% di vaccinati in città, mantenendo il distanziamento e utilizzando ancora la mascherina nei luoghi dove c’è assembramento, questa volta dovrebbe andare bene. Piano piano ci stiamo mettendo alle spalle questa emergenza sanitaria”.

 Commentando la decisione di scaglionare gli ingressi per le scuole secondarie di secondo grado dell’area metropolitana, con doppi turni alle 8 per il 75% degli studenti e alle 9.40 per il restante 25%, il sindaco ha detto che “le aziende di trasporto non hanno dato la disponibilità ad un aumento dei mezzi” sufficiente a raddoppiare le corse “e quindi hanno chiesto di scaglionare gli orari. Credo che il prefetto abbia fatto l’unica scelta che si poteva fare. Aspettiamo le prime settimane per capire cosa succede”.

“E’ chiaro – dice Decaro – che è interesse di tutti non cambiare l’organizzazione non solo delle scuole ma anche delle famiglie, però se l’unica possibilità è questa, cioè spostare di un’ora e mezza l’entrata e l’uscita per evitare assembramenti sui mezzi di trasporto, è l’unica cosa da fare. Capiremo nei prossimi giorni con i dirigenti scolastici, con i sindacati, con il coordinamento della Prefettura se si potrà tornare ad un orario unico”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui