aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Venerdì scorso, i Carabinieri della Compagnia di Andria, coadiuvati da personale di quella Polizia locale, hanno effettuato un controllo straordinario della circolazione stradale con l’ausilio del personale della Motorizzazione Civile di Bari. Nonostante le condizioni meteorologiche sfavorevoli, le pattuglie, hanno presidiato il piazzale di Largo Torneo, nei pressi della Villa Comunale di Andria, controllando oltre 30 velocipedi, 2 dei quali sono risultati non conformi alle caratteristiche di fabbrica.

La velocità di questi ultimi, infatti, superava di gran lunga il limite di 25 km/h e, pertanto, sono stati sequestrati. Ai conducenti, nello specifico, sono stati contestati gli articoli 116, ovvero guida senza patente, e 193 (mezzo privo di copertura assicurativa) nonché l’art. 7, poiché circolavano all’interno della villa comunale all’interno della quale vige uno specifico divieto per tutti i velocipedi.

Nel corso del servizio, svolto nel pomeriggio e dedicato, in particolare, ai velocipedi, con la verifica sul posto delle loro caratteristiche tecniche grazie all’ausilio di un apposito motorhome per la revisione allestito dalla motorizzazione, varie pattuglie dell’arma hanno perlustrato anche l’intero centro urbano allo scopo di prevenire altri tipi di violazione al codice della strada.

L’attività ha anche un obiettivo di carattere preventivo, teso all’educazione stradale, specie dei minorenni e dei più giovani, affinché si possa maturare una maggiore consapevolezza circa la necessità di rispettare le norme del Codice della Strada relative a questa peculiare tipologia di mezzi. Prossimamente, nell’ambito del piano coordinato di controllo del territorio, i Carabinieri di Andria e la Polizia di Stato svolgeranno ulteriori servizi e controlli analoghi, anche con specifico riferimento ai monopattini elettrici.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui