aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

Roma e Torino hanno i loro nuovi sindaci. Il centrosinistra festeggia infatti la vittoria di Roberto Gualtieri e di Stefano Lorusso, anche se lo spoglio è ancora in corso. Con le vittorie di oggi il centrosinistra si avvia a conquistare cinque dei sei capoluoghi di Regione al voto.

Sono cinque le città conquistate sino ad oggi: Milano, Bologna, Napoli (vinte al primo turno) e ora Roma e Torino. Ancora non confermati i dati di Trieste, per i quali i due candidati in corsa ai ballottaggi sono ancora in bilico. Al momento, la seconda proiezione di Opinio Italia per la Rai, vede il sindaco uscente Roberto Dipiazza in vantaggio al 51,9%, mentre Francesco Russo, candidato del centrosinistra si ferma al 48.1%.

“Voglio davvero ringraziare tutte le romane e i romani. Io sarò il sindaco di tutti. Il sindaco di tutta la città! Daremo vita a una grande stagione di bella politica partecipata a Roma, tutti insieme” – ha scritto Gualtieri su Facebook commentando la vittoria ottenuta al 60,1%, contro il 39,1% di Enrico Michetti, candidato del centrodestra.

A Torino la seconda proiezione del consorzio Opinio Italia per la Rai vedeva già il netto vantaggio di Lo Russo (centrosinistra)  in testa con il 59,4% su Paolo Damilano (centrodestra) al 40,6%. “Grande soddisfazione, i risultati delle proiezioni stanno confermando le percezioni che avevamo. Il centrosinistra unito vince quasi ovunque”, ha detti Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, commentando il voto al Nazareno.

Anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro, si è complimentato con i neo eletti: “Faccio gli auguri a tutti i Sindaci e consiglieri comunali eletti in questi giorni, a nome mio e dell’Anci. Buon lavoro care colleghe e cari colleghi, ci aspetta una stagione impegnativa e appassionante per le nostre comunità, e questo sarà il tema della nostra Assemblea nazionale, a Parma dal 9 novembre. Ci vediamo lì!” – ha concluso.

Foto Facebook

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui