aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Tra il 2020 e il 2021 la struttura di supporto nominata dal presidente della Regione e incardinata presso la Protezione civile ha speso circa 202 milioni. “Ora attendiamo di conoscere quanto sia stato speso con fondi attribuiti dalla gestione sanitaria e da altri fondi di finanziamento, unitamente alla conoscenza analitica di tutte le spese e delle relative modalità d’affidamento. E tutto questo nella riunione già convocata per lunedì prossimo”. Lo comunica il Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

Nell’esercizio 2020 le somme impegnate ammontano a euro 128.275.432,14, così distinte: gestione ordinaria materiale sanitario per ospedali, comprensivo di attrezzature per euro 9.227.456,8; manutenzione straordinaria beni di terzi per euro 3.467.978,84; ulteriori attrezzature per ospedali per euro 5.499.996,50; gestione provveditorato per automezzi Covid per euro 80mila; DPI e attrezzature sanitarie urgenti per euro 107.500.000; spese per Covid hotel e servizi sanitari vari per euro 2milioni; trasferimenti alle associazioni di volontariato per euro 500mila.

Nell’esercizio 2021 le somme impegnate ammontano a euro 73.443.409,10, così distinte: gestione ordinaria materiale sanitario ospedali per euro 2milioni; gestione ordinaria attrezzature ospedali per euro 2milioni; manutenzione straordinaria beni di terzi per euro 922.756,81; attrezzature per centri vaccinali, sito DPI, ospedali ecc. per euro 1.242.074,03; servizi Covid, assicurazioni volontari, logistica ecc. per euro 509.274,36; dpi e attrezzature sanitarie urgenti per euro 53.476.185,29; Covid hotel e servizi sanitari vari per euro 5.388.464,01; trasferimenti agli enti locali per euro 285.567,49; trasferimenti associazioni di volontariato per euro 1.499.957,00; allestimento centri vaccinali per euro 2.009.982,37; servizi vari, trasporto DPI, call center, supporto Asl ecc. per euro 3.606.253,26; manutenzioni ordinarie per euro 502.894,49.

Nell’ambito delle aggregazioni più generiche e sulla base di una prima e sommaria precisazione analitica, si registrano le spese per i voli Cargo-ponte aereo con la Cina per il trasporto di DPI, apparecchiature sanitarie d’emergenza, spese aeroportuali di logistica, spese di deposito presso aeroporto, spese di logistica urgenti, spese per distribuzione DPI a domicilio presso gli ambulatori medici di medicina generale e pediatri di libera scelta.

Con riferimento alle forniture provenienti dalla Cina e sempre in ambito di prima e sommaria precisazione analitica, nel 2020 sono stati acquistati beni sanitari di consumo, consistenti in mascherine, DPI facciali filtranti monouso, materie prime per produzione DPI, macchinari e apparecchiature sanitarie, per complessivo euro 17.254.250.

Le voci di spesa Assistenza medica, diversa da quella delle Asl e sempre in via di prima e sommaria precisazione analitica, riguardano l’acquisto e il noleggio di macchinari e apparecchiature per diagnostica Covid e fornitura dei relativi materiali di consumo, destinate alle strutture sanitarie, pronto soccorso e laboratori di diagnostica per complessivi euro 33.541.907,69.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui