aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Non sopportava il rumore degli spari, così ha aggredito il vicino riducendolo in fin di vita. Vittima un anziano cacciatore. E’ accaduto a San Michele Salentino, nel Brindisino, dove i carabinieri hanno sottoposto a un provvedimento di fermo disposto dalla Procura, un 53enne belga accusato di tentato omicidio pluriaggravato.

La vittima, un uomo di 83 anni, sarebbe stato picchiato col suo stesso fucile. I fatti si sono verificati lo scorso 22 gennaio nei pressi dell’abitazione del cacciatore che praticava attività venatoria nel podere di sua proprietà. Secondo quanto emerso avveniva nel rispetto delle regole.

L’indagato si trova ora in carcere. Nel corso dell’interrogatorio, avvenuto subito dopo l’accaduto, l’uomo si era avvalso della facoltà di non rispondere. Successivamente sono stati raccolti gli elementi che hanno condotto all’emissione del fermo. L’anziano è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico ed è ricoverato in Terapia intensiva all’ospedale “Perrino di Brindisi”. L’uomo è in gravi condizioni e sarebbe in pericolo di vita.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui