DOMENICA, 16 GIUGNO 2024
73,908 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,908 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

A Bari Vecchia la nuova ztl parte in ritardo: telecamere attive dal primo febbraio

Pubblicato da: Samantha Dell'Edera | Mar, 31 Gennaio 2023 - 07:30
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Doveva entrare in vigore ieri mattina, 30 gennaio,  ma i ritardi nella sistemazione della segnaletica orizzontale (soprattutto in largo San Sabino che diventa parcheggio riservato solo ai possessori di pass) hanno fatto slittare l’avvio della “nuova” ztl nel centro storico. Ieri mattina i varchi erano tutti non attivi e in effetti la situazione sembrava immutata rispetto ai giorni precedenti: con auto parcheggiate in zone pedonali (al di fuori degli orari di carico e scarico) e scooter che scorrazzavano tranquillamente. “I varchi verranno attivati dal primo febbraio – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – saranno 4 su sette. Resteranno aperti i due varchi per arrivare all’unica area di parcheggio accessibile a tutti. Il terzo varco che resterà non attivo è quello della Basilica per consentire ai disabili di accedere alla Basilica. Chiunque entra comunque non può parcheggiare, deve lasciare il passeggero e andare via”.  Dal primo febbraio quindi saranno attive anche le telecamere in grado di sanzionare le auto che transiteranno senza permesso.

Il provvedimento in breve

Il nuovo provvedimento si pone come obiettivo quello di aumentare l’offerta di sosta riservata ai residenti, domiciliati e dimoranti nella città vecchia, con riduzione del numero di aree a pagamento disponibili per tutta l’utenza, in ingresso alla ZTL attraverso i ganci. In particolare sono assegnate a tutti gli utenti autorizzati le seguenti aree, che assumono la qualità di parcheggi pertinenziali: piazza San Pietro e largo San Sabino.

Si riducono quindi a due i percorsi nei quali la circolazione è consentita indifferentemente a tutti i conducenti di veicoli, sia dotati sia privi di permesso, esclusivamente nei giorni lavorativi dalle ore 6 alle ore 21, dal numero iniziale di quattro a due, necessari per il raggiungimento dell’area di sosta fuori dalla carreggiata stradale, ubicata nel piazzale Mons. Michele Mincuzzi. Qui la sosta è consentita a pagamento, con tariffazione oraria, a tutti i veicoli, nei giorni lavorativi dalle ore 7 alle 20, a un euro per i veicoli senza pass e gratuita per quelli con pass.

Si ridefiniscono sette varchi sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, mentre due (V6 e V7) consentono di accedere alla ZTL transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le operazioni di carico e scarico o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

Sono soppressi i settori, al fine di rendere le varie zone della Città Vecchia osmotiche fra loro, in modo tale da consentire ai residenti di parcheggiare i propri veicoli senza rigide appartenenze ad ambiti territoriali circoscritti.

Sono inoltre individuate le nuove aree pedonali, quali: Largo Albicocca, Strada Albicocca, Largo Maurelli, Vico Maurelli, strada della Torretta, Strada Santa Teresa dei Maschi e strada de’ Gironda;

Le regole

Sulle AREE PEDONALI il transito è consentito:

Tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24:

-ai veicoli delle forze di polizia, ambulanze e vigili del fuoco, durante l’espletamento dei servizi di emergenza;

-ai veicoli al servizio di stazioni di polizia ubicate all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato;

-ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, dotati dell’apposito contrassegno per disabili;

-ai tutti i veicoli, dotati di apposito permesso, che devono accedere a proprietà laterali idonee alla stazionamento di un veicolo e dotati di passo carrabile in corso di validità;

-ai velocipedi;

-ai veicoli ad emissioni zero aventi ingombro e velocità tali da poter essere assimilati ai velocipedi (quali i dispositivi per la micromobilità elettrica come definiti dal Decreto Ministero dei Trasporti –  – n. 229), laddove segnalato da apposita segnaletica di eccezione o limitazione.

-I giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18:

-ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato per le sole operazioni di carico e scarico, con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t.;

-ai veicoli dei residenti nelle aree pedonali, non in possesso di posto auto privato, per le operazioni di carico e scarico cose e delle merci personali.

I veicoli ammessi alla circolazione all’interno delle aree pedonali dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 10 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sulle AREE PEDONALI la sosta è consentita:

-tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24

-ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta in possesso dell’apposito tagliando per disabili nelle aree di sosta indicate dall’apposita segnaletica stradale;

-I giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18:

-ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato è consentito effettuare le operazioni di carico e scarico con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t.;

-la sosta per i veicoli di cui al punto 8.2.1. potrà avvenire esclusivamente negli stalli di sosta appositamente individuati per le operazioni di carico e scarico e sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario;

-ai veicoli dei residenti nelle aree pedonali, non in possesso di posto auto privato, per le operazioni di carico e scarico delle merci personali;

-la sosta per le operazioni di carico e scarico sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono individuate le seguenti strade e piazze denominate “STRADE AZZURRE”, sulle quali la circolazione e la sosta sono consentite ai soli veicoli muniti di permesso.

Sulle STRADE AZZURRE” il transito è consentito:

-Tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24:

-ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta dotati dell’apposito tagliando per disabili;

I veicoli ammessi alla circolazione sulle “STRADE AZZURRE” dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sulle “STRADE AZZURRE” la sosta è ovunque vietata ad eccezione:

-delle aree di sosta pertinenziale predisposte per tutti i veicoli dotati di permesso, appositamente individuate dalla segnaletica stradale orizzontale e dalla segnaletica stradale verticale:

–           l’eccezione è valida tutti i giorni dalle ore 0,00 alle 24.

La sosta è altresì consentita, tutti i giorni permanentemente (0-24), esclusivamente all’interno degli stalli individuati, ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta, dotati dell’apposito tagliando per disabili.

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato sono individuate le seguenti strade e piazze denominate “STRADE VERDI”, sulle quali la circolazione è consentita esclusivamente ai ciclomotori, motocicli e velocipedi. La sosta è sempre vietata (vedi tabella allegata).

Sulle “STRADE VERDI”:

-I veicoli ammessi alla circolazione sulle “STRADE VERDI” dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

All’interno della Zona a Traffico Limitato, sono consentite le operazioni di carico e scarico:

-nei giorni lavorativi dalle ore 9 alle 11 e dalle ore 16 alle 18

-ai titolari di licenze commerciali o artigianali ed ai fornitori abituali degli esercizi commerciali con sede all’interno della Zona a Traffico Limitato è consentito effettuare le operazioni di carico e scarico con veicolo adibito a trasporto merci (senza l’obbligo dell’uso promiscuo) con massa a pieno carico non superiore a 20 t..

La sosta potrà avvenire esclusivamente negli stalli di sosta appositamente individuati per le operazioni di carico e scarico e sarà consentita per l’intervallo massimo di 20 minuti con l’obbligo di esposizione del disco orario.

Sul perimetro della Zona a Traffico Limitato, sono istituiti e individuati sette varchi, di cui cinque (V1, V2, V3, V4 e V5) permettono l’accesso alla Zona a Traffico Limitato e la percorrenza sulle strade azzurre, condizionato dalle regole stabilite dalla presente ordinanza, e due (V6 e V7) dai quali è possibile accedere alla ZTL transitando sulle aree pedonali esclusivamente per effettuare le sole operazioni di carico e scarico cose o per il raggiungimento di passi carrabili in esse presenti.

Di seguito la posizione dei varchi:

V1 – Strada Porto Nuovo, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio;

V2 – Via Ruggiero il Normanno, all’intersezione con Corso Antonio De Tullio;

V3 – Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Piazza Giuseppe Massari;

V4 – Via Benedetto Petrone, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II;

V5 – Strada San Benedetto, all’intersezione con Corso Vittorio Emanuele II;

V6 – Via Michele Genovese, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto;

V7 – Arco Largo Urbano II, all’intersezione con lungomare Imperatore Augusto.

Per il raggiungimento delle aree interne di parcheggio a pagamento sono istituiti i seguenti percorsi, o ganci, individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato:

Gancio n. 1:

-Varco di accesso n. 1: Via Ruggiero il Normanno, all’intersezione con il Corso Antonio De Tullio (varco V2)

-Percorso interno: Via Ruggiero il Normanno, Piazza Federico II di Svevia

-Varco di uscita: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con il Corso Antonio De Tullio.

Gancio n. 2

-Varco di accesso n. 3: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Piazza Giuseppe Massari (varco V3)

-Percorso interno: Piazza Federico II di Svevia

-Varco di uscita: Piazza Federico II di Svevia, all’intersezione con Corso Senatore Antonio De Tullio;

Sui ganci la circolazione è consentita a tutti i veicoli, sia dotati sia privi di permesso, nei giorni lavorativi dalle ore 6 alle ore 21;

Sui ganci la circolazione è consentita a tutti i veicoli dotati di permesso, secondo le seguenti validità:

-nei giorni lavorativi dalle ore 21 alle 6 del giorno successivo;

-nei giorni festivi, permanentemente (0-24).

Sui ganci la circolazione è consentita ai veicoli al servizio di persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta in possesso dell’apposito tagliando per disabili, tutti i giorni permanentemente (0-24).

I veicoli ammessi alla circolazione sui ganci dovranno essere condotti a una velocità non superiore a 20 km/h. L’andatura dovrà essere comunque adeguata al traffico in esse presente e i conducenti daranno sempre la precedenza al passaggio dei pedoni che intercettano la traiettoria dei veicoli da loro guidati.

Sui ganci individuati all’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato, per il raggiungimento delle aree interne di parcheggio a pagamento, la sosta è vietata tutti i giorni, permanentemente (0-24).

All’interno del perimetro della Zona a Traffico Limitato, e lungo le strade che circumnavigano la Zona a Traffico Limitato sono individuate le ulteriori aree di sosta di seguito indicate:

-Lungomare Imperatore Augusto (lato terra) – pertinenziale

-Lungomare Imperatore Augusto (lato mare) nel tratto stradale compreso tra il Fortino e Santa Scolastica – a pagamento e pertinenziale

-Corso Senatore De Tullio (lato terra) nel tratto stradale compreso tra piazzale Mons. Michele Mincuzzi e Strada Porto nuovo – pertinenziale

-Piazza San Pietro – pertinenziale

-Largo San Sabino – pertinenziale.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, lite in stazione: aggredito agente...

Intervento ieri, sabato 15 giugno verso le 10.30,  della polizia locale...
- 16 Giugno 2024

Turisti pazzi per Bari vecchia: “E’...

Il borgo antico di Bari incanta i turisti. Considerato lo scorcio...
- 16 Giugno 2024

La Puglia in volo: ecco le...

Ventuno nuove rotte da e per la Puglia per l'estate 2024....
- 16 Giugno 2024

Vacanze? Non tutti si spostano da...

C’è chi resterà in Puglia (e chi ci tornerà in quanto...
- 16 Giugno 2024