MERCOLEDì, 22 MAGGIO 2024
73,328 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,328 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Codacons contro Tik Tok: pronto esposto in Procura per corruzione dei minori

Pubblicato da: redazione | Dom, 26 Marzo 2023 - 15:34
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Dopo l’indagine avviata dall’Antitrust su TikTok per il caso della sfida “cicatrice francese”, il Codacons annuncia un esposto alla Procura della Repubblica di Roma contro la società per le possibili fattispecie di violenza privata e corruzioni di minori.

“Da tempo abbiamo avviato un monitoraggio dei social network segnalando ai gestori delle piattaforme e alle autorità competenti post e contenuti violenti o a rischio, ma nessuno interviene per oscurare tempestivamente le pagine pericolose e sanzionare i responsabili – denuncia il presidente Carlo Rienzi – Oltre alle sfide su TikTok che possono avere ripercussioni sulla sicurezza e sulla salute dei giovani, c’è il fenomeno altrettanto pericoloso dei genitori, quasi sempre influencer famosi, che pubblicano sui social foto dei propri figli spesso in posizioni o situazioni ambigue, tali da rappresentare una violenza verso i minori e una violazione di tutte le norme a tutela della privacy dei bambini”.

Il Codacons rivela poi un clamoroso paradosso: TikTok da un lato non vigila sui contenuti pubblicati sulla sua piattaforma ma dall’altro, in collaborazione con una associazione dei consumatori italiana (Unc), pubblicizza un progetto per aiutare i giovani a passare del tempo di qualità online e conoscere i rischi a cui alcuni ambienti virtuali espongono.

“L’indagine dell’Antitrust su TikTok è quindi utile ma rappresenta una goccia nel mare considerati i contenuti che circolano oggi sui social network e possono fortemente condizionare i più giovani, e che rendono sempre più pericolosi tali nuovi strumenti di comunicazione e condivisione” – conclude Rienzi. Per tali motivi il Codacons ha deciso di investire della questione anche la Procura della Repubblica di Roma per le possibili fattispecie penali della vicenda, e se sarà aperta una inchiesta tutti i genitori i cui figli utilizzano TikTok potranno costituirsi come parte lesa.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Obesità, è curabile con un approccio...

 E' stata firmata al Lido di Venezia, la Venice Declaration 2024 in occasione...
- 21 Maggio 2024

Puglia, dalla Regione 15 milioni per...

Quindici milioni di euro per procedere alla liquidazione delle somme restanti...
- 21 Maggio 2024

Vendevano fitofarmaci illegali, maxi sequestro nel...

Vendevano fitofarmaci illegali per un valore commerciale di 220mila euro. È...
- 21 Maggio 2024

Salute, dalla Regione Puglia ok a...

È stata approvata all'unanimità dal Consiglio regionale della Puglia la legge...
- 21 Maggio 2024