MARTEDì, 21 MAGGIO 2024
73,314 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,314 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Diete ‘fai da te’ e conta calorie, l’esperta: “Sono pericolose”

Migliora l’alimentazione ma ancora troppo le diete improvvisate

Pubblicato da: Rosanna Volpe | Lun, 15 Aprile 2024 - 09:00

L’idea di alimentazione sta cambiando. Sempre più spesso ci si rivolge ai nutrizionisti per mangiare bene. Purtroppo, però, ancora radicata l’abitudine di consultare Google per diete fai date. Ne abbiamo parlato con Daniela Laraspata,  Biologa e Nutrizionista.

1) Quanta attenzione oggi c’è verso la sana alimentazione?

“Oggi l’attenzione verso la sana alimentazione è aumentata tantissimo anche in seguito alle pressioni dell’organizzazione mondiale sanità) e pone la dieta mediterranea e una alimentazione più sana e regolare alla base della risoluzione di molte patologie come quelle cardiovascolari o il diabete (che ormai raggiunge numeri di malati simili ad una vera e propria epidemia) e per aumentare le aspettative di vita. Per questo sempre più spesso oggi anche i medici di base o gli specialisti consigliano ai pazienti di perdere peso, oltre a dare delle terapie specifiche per la malattia in questione. L’attenzione è inoltre aumentata anche per un altro fenomeno legato alla diffusione dei social, per la ricerca ormai spasmodica della nostra società dell’eterna giovinezza o del raggiungimento di canoni estetici sempre più estremi e questo però non sempre in maniera positiva”.

2) Le tipologie di dieta sono profondamente cambiate nel tempo. Dalla tukan alla chetogenica davvero vanno bene per tutti?

“Proprio per questi motivi ci sono stati studi sempre più approfonditi sulle diete che a volte si discostano dalla classica mediterranea e che diventano delle vere terapie alimentari per alcune patologie (come la low carb o la chetogenica che prevedono quote di carboidrati molto più basse rispetto alla mediterranea) ma che come tali possono essere seguite solo se supportate dalla esperienza e guida di un professionista. Nel tempo si è capito che in  passato si è puntato il dito solo sui grassi creando linee light fortemente sponsorizzate dall’industria chimica ma che hanno invece distolto l’attenzione da quello che veramente fa male alla salute e cioè gli zuccheri. Adesso stiamo vivendo un momento di prodotti HI-pro che stanno prendendo piede proprio per supportare la diffusione smodata e poco controllata delle diete iperproteiche (tipo la DUKAN) e chetogeniche”.

4) E poi c’è il dottor Google che formula diete per tutti: a cosa occorre fare attenzione quando si seguono le diete?

“La dieta chetogenica come ho detto precedentemente è una terapia medica che è nata agli inizi del 900 per i malati di epilessia farmaco resistenti, quindi ha delle evidenze mediche e come tale deve essere prescritta e calibrata ad personam da un Biologo o un medico nutrizionista non può essere scaricata da google o affidata ad una app conta calorie sul cellulare perché se non ben supportata può causare anche un impoverimento delle ossa o dei problemi ai reni. Quindi a mio avviso quando si parla di nutrizione o si affronta una dieta dimagrante bisogna sempre rivolgersi a persone competenti che sappiano calcolare i rischi e modificare opportunamente l’alimentazione in base alla personali esigenze”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, Romito al mercato di San...

"Qui per 20 anni ci sono state solo promesse". Così il...
- 21 Maggio 2024

Campagna elettorale a scuola, la Uil...

“La scuola non è una piazza in cui fare campagna elettorale,...
- 21 Maggio 2024

Bari, oggi aprono i musei nel...

"Siamo molto rammaricati di non aver ricevuto nessun invito all’inaugurazione del...
- 21 Maggio 2024

Cade giostra a San Severo, 9...

E' stata sequestrata la giostra che ieri sera a San Severo...
- 21 Maggio 2024