MARTEDì, 21 MAGGIO 2024
73,315 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
73,315 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Decaro si candida alle Europee: “Non abbandonerò i baresi”

Lo ufficializza con un lungo post sui social

Pubblicato da: redazione | Dom, 21 Aprile 2024 - 19:41
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Con un post sui suoi canali social il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha ufficializzato la sua candidatura alle elezioni europee dell’8 e il 9 giugno 2024 nella circoscrizione sud per la lista del Partito Democratico.

“Care baresi, cari baresi.
Abbiamo trascorso insieme dieci anni indimenticabili. Faticosi, certo. Perché non è facile guidare questa comunità, rappresentare una intera città, la città in cui si è nati. Eppure il vostro affetto ha trasformato questa fatica in uno straordinario dono. Essere il sindaco di Bari, il vostro sindaco, è stato per me un privilegio. E di questo non finirò mai di ringraziarvi. Continuerò a farlo, il sindaco, con disciplina e onore, fino al 9 giugno. Con in testa sempre lo stesso obiettivo: lavorare perché Bari sia all’altezza delle grandi città europee. L’Europa, sì. È lì che oggi si decide il destino dei nostri territori.

È lì che Bari, con le sue mille voci, i suoi sacrifici, i suoi progetti, ha bisogno di farsi sentire. Perché rappresenta il sud che non si arrende, che vuole decidere come e dove investire le risorse che gli spettano di diritto. Un sud che ha faticato duramente per raggiungere i suoi traguardi e che nessuno può fermare. Qualcuno mi chiede: “Perché te ne vai?”. Io non vado da nessuna parte. Io resto qui, oggi, più che mai. Perché l’Europa oggi è Bari, è Napoli, è Campobasso, è Potenza, è L’Aquila è Catanzaro ma è anche Collepasso, Olevano sul Tusciano, Riccia, Grassano, Lettomanoppello, Rocca Imperiale. Le nostre città, i nostri piccoli comuni, le nostre spiagge, le nostre campagne, il nostro mare, i nostri asili nido, i nostri diritti, le nostre libertà si costruiscono, si sviluppano e si difendono in Europa. Tra qualche settimana non sarò più il vostro sindaco. Ma questa città, questa terra, non la abbandonerò mai. E comunque sono tranquillo. La sto lasciando alle persone giuste: voi, che amate questa città come la amo io. Sarete voi i primi cittadini di Bari. E se vorrete, sarete con me anche i primi cittadini d’Europa”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Bari, lavori in corso a Torre...

A Torre Quetta procedono le lavorazioni per l’installazione dei primi due...
- 21 Maggio 2024

Bari, Romito al mercato di San...

"Qui per 20 anni ci sono state solo promesse". Così il...
- 21 Maggio 2024

Campagna elettorale a scuola, la Uil...

“La scuola non è una piazza in cui fare campagna elettorale,...
- 21 Maggio 2024

Bari, oggi aprono i musei nel...

"Siamo molto rammaricati di non aver ricevuto nessun invito all’inaugurazione del...
- 21 Maggio 2024