“Dies Natalis”, il presepe vivente nei Sassi: un successo da 30mila presenze

    236

    Trentamila presenze. E’ questo il numero da ricordare per questa prima edizione di “Dies Natalis – La NativitĂ  nei Sassi di Matera”, il presepe vivente che si è concluso domenica 15 gennaio. Nonostante la neve ed i disagi che essa ha comportato, migliaia di visitatori hanno potuto godere delle emozioni che abiti originali, volontari, staff organizzativo ed ambiente suggestivo hanno regalato loro.

    \r\n

    Organizzato da Murgiamadre e Bit Movies (vincitori del bando pubblicato dal Comune di Matera sugli eventi natalizi in Città), in collaborazione con UNPLI Basilicata, Parco della Grancia e Arcidiocesi di Matera-Irsina, col patrocinio del Comune di Matera, il presepe ha portato a Matera visitatori provenienti da ogni parte d’Europa.

    \r\n

    “Un’emozione unica e tanta curiositĂ  hanno segnato il nostro percorso nella storia della CristianitĂ . Il paesaggio, la voce narrante e i figuranti hanno completato il tutto. I miei complimenti vanno agli organizzatori che hanno realizzato l’evento con grande rispetto per il tema trattato e per l’integrazione tra le varie culture”, “Vivere il presepe con gli occhi di un bambino, scoprire gli antichi mestieri e toccare, con l’aiuto dei figuranti, gli utensili utilizzati nell’epoca. La gioia di aver appreso qualcosa di nuovo, l’emozione che scaturisce dal trasmettere, in pochi attimi, le proprie tradizioni e i valori piĂą veri”. Sono alcuni dei commenti lasciati sulla pagina facebook dell’evento e sul sito ufficiale www.presepe.matera.it Un successo frutto della sinergia di quanti hanno lavorato instancabilmente per realizzarlo. Centocinquanta figuranti al giorno, tra cui numerosi migranti, hanno dato vita ad una Betlemme indimenticabile. Gran parte dei costumi di scena sono stati realizzati in tre giorni dalla Cooperativa  “Made in carcere” e dalle detenute del carcere di Lecce e del Carcere di Trani. Chi ha visitato il presepe “Dies Natalis” ha potuto degustare prodotti a km zero ed apprezzare la bellezza dei Sassi che per l’occasione si sono fatti tela di proiezione di immagini sacre.

    \r\n

    “E’ stato un risultato entusiasmante che ci spinge a fare tanto altro per il nostro territorio – ha affermato il presidente dell’associazione MurgiaMadre, Francesco Ruggieri – il nostro personale ringraziamento va a tutti coloro che hanno creduto nel progetto sin dall’inizio, alla Regione Basilicata e soprattutto alla cittĂ  di Matera, ai materani, che non si sono mai ritari indietro per aiutarci e sostenerci anche nei momenti delle difficoltĂ . Per il prossimo anni abbiamo giĂ  in mente alcune innovazioni”.

    \r\n 

    Ti potrebbero interessare...




    caricamento...

    LASCIA UN COMMENTO:

    Please enter your comment!
    Please enter your name here