È il primo evento del genere mai organizzato a Bari. La Comunità Islamica di Puglia, con sede nel capoluogo pugliese, per la prima volta ha deciso di aprire le braccia ad ogni fratello e sorella, senza distinzione di religione, in nome della pace e della misericordia. È questo il tema dell’open day dal titolo: “La misericordia ci unisce”,  in programma giovedì 10 marzo. Un evento voluto dalla comunità islamica per abbattere ogni distanza e forma di pregiudizio tra i musulmani residenti nella nostra terra e i cittadini baresi.

\r\n

Il programma dell’evento sarà presentato nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo mercoledì 9 marzo alle ore 11, nella sede del Centro Islamico di Bari e Puglia, in via Cifarelli 28/C, nelle vicinanze del Conservatorio. È prevista la presenza degli assessori al Comune di Bari Paola Romano (politiche giovanili, educative, università e ricerca), Silvio Maselli (cultura e turismo) di Sharif Lorenzini, Presidente della Comunità Islamica d’Italia (CIDI), Portavoce ufficiale del Consiglio Islamico Supremo dei Musulmani in Italia (CISMI), dell’Imam: Abdul Rahaman Ayub Said, Presidente del Consiglio dell’Islam in Italia (CSI) e dell’Imam Ghazi Shwandy, Imam del Centro Islamico di Bari.

\r\n

Ricco il programma dell’open day. Si comincia alle 9,30 con l’apertura del Centro Islamico alle scolaresche di ogni ordine e grado di Bari e provincia. Alle 11 è prevista una pausa con la degustazione per gli studenti di specialità tipiche multietniche. Alle 12,30 avrà luogo, come ogni giorno per i musulmani, la preghiera islamica (Salat) del Dhohur (mezzogiorno) alla quale potranno partecipare anche i fratelli appartenenti ad altre religioni. Alle 17,30 si darà il via alle visite guidate e al dialogo aperto con i cittadini. Il programma del pomeriggio prosegue con la partecipazione dei cittadini alla preghiera islamica (Salat) del Maghrib (tramonto), prevista alle 17,54.

\r\n

Alle 18,30 si svolgerà un incontro interreligioso al quale parteciperanno i rappresentanti di varie comunità religiose tra cui: i vertici della Comunità Islamica e del Centro Islamico di Puglia, don Giovanni De Nicolo, Direttore dell’Ufficio per l’Ecumenismo e dialogo interreligioso della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, avvocato C. Yehuda Pagliara, Assessore della Comunità Ebraica di Napoli e l’arciprete Andrey Boytsov, Rettore della parrocchia russo-ortodossa di Bari. A seguire, dialogo aperto con i partecipanti per scoprire in che modo le varie religioni possono unire in nome della pace e della misericordia. Infine, l’open day si concluderà con un buffet di specialità tipiche multietniche.  Alle 19,20 la cittadinanza è invitata a partecipare alla quinta e ultima preghiera islamica della giornata (Salat) dell’Isha (sera).

\r\n

“Abbiamo deciso di organizzare questo evento – ha dichiarato Sharif Lorenzini– perché in questo anno della Misericordia (voluto da Papa Francesco) vogliamo anche noi fratelli musulmani seminare la pace abbracciando simbolicamente tutti coloro che non appartengono alla nostra religione in un nome di un Dio che unisce ogni essere umano, senza alcuna distinzione. L’open day vuole essere un’occasione per farci conoscere, per permettere a chiunque di scoprire chi sono e come vivono i musulmani nella nostra terra, abbattendo ogni forma di pregiudizio e contrasto. L’invito, dunque, è rivolto a tutti, venite a trovarci e insieme cammineremo per vivere nella pace e nella misericordia”.

\r\n

Per info e contatti:

\r\n

Annadelia Turi (348/4949204)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here