Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – Il costo annuale dell’acqua in Puglia è tra il più elevato in Italia, si paga di più solamente, nell’ordine, in Toscana, Marche, Umbria ed Emilia Romagna. E’ quanto emerge dal dossier realizzato dall’Osservatorio su prezzi e tariffe di Cittadinanzattivia, che per l’undicesimo anno consecutivo ha analizzato i costi sostenuti dai cittadini per il servizio idrico integrato nel corso del 2015. Ammonta a 435 euro il costo annuale dell’acqua in Puglia, rispetto ai 376 euro di media nazionale. L’incremento fra 2014 e 2015 è stato del +5,6%. Il dato sulla dispersione idrica in regione risulta in media con il resto del Paese, ma con le punte critiche di Bari (dove va disperso il 51% dell’acqua immessa nelle tubature) e di Lecce (46%). Le regioni centrali si caratterizzano per tariffe più alte con 511 euro annuali e un maggior incremento rispetto al 2014 (+9,2%), segue l’area settentrionale (+5,1%) e quindi quella meridionale (+3,2%). A livello regionale, le tariffe più elevate si riscontrano nell’ordine in Toscana, Marche, Umbria, Emilia Romagna e Puglia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui